Green Pass anche per andare al bar ma non per sbarcare da clandestino a Lampedusa

Condividi!

Green pass obbligatorio dal 5 agosto, proroga stato di emergenza al 31 dicembre e nuovi parametri per zona gialla, zona arancione e zona rossa. E’ quanto filtra dalla cabina di regia sulle regole anti covid che si è conclusa a Palazzo Chigi, prima del varo del decreto ora sul tavolo del consiglio dei ministri.

Il green pass sarà valido per accedere a bar e ristoranti al chiuso, piscine, palestre, concorsi e tutti gli altri eventi o attività per cui verrà previsto a partire dal prossimo 5 agosto anche per coloro che hanno avuto una sola dose di vaccino, nonché per chi si è sottoposto a tampone nelle 48 ore precedenti e per chi è guarito dal Covid nei sei mesi immediatamente precedenti. Lo si apprende da fonti di governo. Il green pass al bar e al ristorante dovrà essere esibito solo al tavolo, se la consumazione avverrà all’interno del locale. Non all’aperto né tantomeno al bancone. Le norme, spiegano fonti di governo, dovrebbero entrare in vigore dal 5 agosto, dando così il tempo agli operatori di adeguarsi alle nuove misure anti-Covid.

In palestra solo se muniti di green pass. Senza passaporto vaccinale si dovrà rinunciare allo sport al chiuso. Green pass anche per andare al cinema o al teatro. Lo stesso per assistere alle partite negli stadi e ai concerti, ma sono ancora “in via di definizione le soglie di riempimento, non abbiamo sciolto il nodo in cabina di regia”, riferiscono le fonti. Le discoteche resteranno chiuse, anche in zona bianca.

Condividi!

One thought on “Green Pass anche per andare al bar ma non per sbarcare da clandestino a Lampedusa

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: