Giulia De Lellis vaccinata con tre dosi di nuovo si è contagiata: “Ho preso la forma grave”

Condividi su:

Per la seconda volta nel giro di pochi mesi Giulia De Lellis ha contratto il covid. Lo ha confidato lei stessa ai follower, in ansia per lei che da un giorno intero mancava dai social: “Credo di aver passato le 24 ore peggiori della mia vita” ha scritto l’influencer che era già stata colpita dal virus in forma lieve. Stavolta la situazione è diversa: “Una forma che non avrei mai immaginato, molto aggressiva“, scrive. Lo riporta oggi TGCOM24.

Nonostante fosse vaccinata, Giulia aveva contratto il coronavirus a gennaio. In quel caso non aveva avuto sintomi gravi e sui social aveva raccontato la sua esperienza con serenità, condividendo anche alcuni scatti sexy e i festeggiamenti in solitaria per il suo compleanno. La situazione della De Lellis stavolta sembra più grave, tanto da costringerla a prendersi una pausa dai social. E’ tornata solo per aggiornare i follower con un breve messaggio. Condivide la foto di alcuni crostini di pane con l’olio e scrive: “Il mio primo pasto dopo due giorni. Spero di sentirmi sempre meglio”. Ai fan chiede tanta energia positiva per recuperare presto.

Condividi su:

14 thoughts on “Giulia De Lellis vaccinata con tre dosi di nuovo si è contagiata: “Ho preso la forma grave”

    1. una che su internet è recensita come: “Giulia De Lellis è un personaggio televisivo italiano; la sua notorietà è legata al programma Uomini e donne, dopo il quale ha pubblicato il libro Le corna stanno bene su tutto” pensi sia in grado di intendere e di volere?

  1. Chi si è fidato… pagherà pegno.
    Inutile girarci attorno
    .l’unica cosa che resta quasi strana, riguarda come non si è posta uno straccio di domanda.

    1. ma gente che campa di “immagine” (poi ha partecipato a uomini e donne e ho detto tutto) non ha bisogno dei neuroni

  2. questa è la gente che andrebbe mandata a raccogliere i pomodori a 3,00 euro l’ora, altro che far venire gli stranieri, almeno darebbero un vero contributo alla società

  3. Purtroppo penso che questa diventera’ la normalita’ di tutti i sierati… ovviamente il covid non c’entra… il problema è il sistema immunitario che se n’è andato a putt…e!!!

    1. E fosse l’unica povera creatura, malori improvvisi, tumori che arrivano e in 2 o 3 mesi si portano via il malcapitato, emorragie e infezioni del sangue che non riescono a curare, questo è che ciò che sento continuamente nel giro dei conoscenti, eppure ancora credono alle favole o alla sfortuna, non ci sono parole per descrivere tanta cecità!

  4. Considero il messaggio della bimbaminchia acclamata dalle sue fan cerebrolese 15enni estremamente dannoso e fuorviante. A tal proposito chissà quante ne avrà fuorviate… Quelle non sono persone che ragionano con la loro testa. Esempio: “La mia idola si è fatta cacchinare, allora lo faccio anch’io perché voglio essere assolutamente come lei. E poi se lei è stata bene allora andrà bene anche a me”. Quante ne ho sentite… Lo dissero anche a me: “La mia ragazza è stata bene. Non è stata male. Fallo anche tu”. Partiamo dal presupposto che non è un gioco e non stiamo giocando al lotto ma bensì con vi sono in palio delle preziosissime vite umane, attenzione… Sfatiamo questa cosa che andrà bene a tutti perché ognuno è diverso. C’è chi fuma per anni e ne esce illeso o quasi, altri fumano e magari MUOIONO giovani a causa di infarti e tumori… Si potrebbe dire lo stesso pure per alcol e droga. Ma è anche un discorso più ampio che andrebbe approfondito… Comunque in un paese normale la gente sana non arricchirebbe simili nullafacenti… Magari grazie a lei passerà anche il messaggio che con il cacchino non si muore. Lei è stata bene all’inizio, no? Forse con l’andare del tempo le difese immunitarie scemano. E tutto grazie all’elisir di corta vita… Suggerisco inoltre di andare a farsi fare degli esami del sangue… Avrebbe dovuto fare degli esami specifici prima di farsi iniettare il merdino… Noi giovani abbiamo un sistema immunitario eccellente. Scommetto che però continua a fumare… Pure il cervello fuma… Anche la influmerder Chiara minchiagni ha potuto appurare, constatare, la stessa identica cosa, difese immunitarie indebolite, ha avuto un’influenza molto forte mai avuta prima… Anche lì il covidiota non si pone nemmeno il più piccolo, minuscolo, lecito dubbio… Entrambe le soggette non brillano di certo per intelligenza, anzi, tutt’altro… È una cosa che accomuna tutti gli sprovveduti covidioti… Ma devo dire che considerando l’estrema ignoranza, nonché conclamata stupidità della merdellis questa notizia non non desta alcun tipo di perplessità in me, né tantomeno stupore, anzi. Giulia, (nome sprecato), è la quintessenza della stupidità, rappresenta la vacuità e il vuoto cerebrale della sua generazione. Ho avuto la malaugurata idea di leggere il suo ‘libro’, ‘l’intelligenza sta bene a molti ma io ho $empre vissuto senza’, ma ammetto tuttavia di non essere riuscita a finirlo, soltanto chiamarlo in questo modo equivarrebbe ad insultare i veri scrittori. Sembrava fosse scritto da una bambina di 10 anni, pure i disegnetti che io avrei saputo fare decisamente meglio. Sono dell’idea che la sottoscritta vorrebbe lasciare qualcosa ai suoi posteri, scrivo da quando avevo 13 anni ma di certo non lascerei mai una simile merda… Eppure ha venduto tanto perché purtroppo tanta gente odiosa è scema, morbosa e ossessionata dalla vita di questi pseudo vip che sono famosi per il nulla cosmico… Acronimo di very ignorant people. O anche persone inutili. Questa ignorante rappresenta benissimo la banalità della ragazza scema odierna che pecca di ingenuità. Condivide il cervello (tra l’altro inesistente), del covidiota italiota medio che si fa infinocchiare a dovere. Perché continuano a sonnecchiare? E dire che qui, in Sardegna volevano addirittura l’obbligo vaccinale. E addio all’immunità naturale, tanto come dicono i covidioti sono soltanto stupide teorie complottiste. Se una cosa può arrecare danno o nuocere ad altri non dovrebbe venir inoculato alcunché, benché meno a persone giovani e sane. Quante volte dovrò dirlo e ripetermi? Detesto doverlo ribadire in continuazione… Avrebbero dovuto fermare tutto al primo morto e invece hanno continuato a perpetrare questo genocidio. Io non voglio rischiare né una miocardite né niente. Soffro già di problemi ormonali, ci manca soltanto questa merda… Poi magari potrebbe venirmi pure una trombosi e direbbero che ero già malata, come no. Sono sempre stata benissimo. Io ho soltanto: 1. Problemi gravi alla vista. 2. Intolleranze alimentari. 3. Acne. Ergo, rischierei più con i cacchini che tra l’altro saranno pure già scaduti. Se tenessero veramente alla nostra salute farebbero prevenzione e invece se ne fregano altamente. Per loro l’unica cosa a contare è il profitto. Hanno potenziato la sanità? Ovviamente no. Quel che mi dà più fastidio è che i covidioti in autunno ci ricascheranno di nuovo con il vaccino aggiornato che sarà sempre la stessa cosa… E che mia madre già è pazza così, figuriamoci poi… Tra un po’ vorrà pure scappare e andare a vivere in Ruanda pur di scappare da certa gente e certe cose. Ma problemi lei manco ne ha, ha i soldi, è pensionata da quando aveva 26 anni, io invece no, non ho niente e nessuno e non posso nemmeno andarmene… Non mi resta che sperare che gli italiani intelligenti tentino di salvarci e tentino di risvegliare i covidioti dal torpore che li ha attanagliati da più di 2 anni… Io non ce la faccio più, non mi ascoltano… Stavo anche pensando che mia madre è allergica ai pollini e alla polvere, lei non vuole assolutamente andare a farsi inoculare, non le hanno voluto fare l’esenzione e hanno tentato di convincerla all’inoculazione dicendole che lei contagia, porta i virus, ecc. Insomma, tutte le cazzate che ha detto e che continua a dire il governo, la sanità italiana, ecc. Tutta gente che ha degli interessi economici a dir questo… Secondo lei farsi inoculare vorrebbe dire sottoporsi a morte certa, anche se io non credo che sia realmente così, non ne sono certa, sicura. Altrimenti qui da noi sarebbero morti tutti e non soltanto alcuni… Tuttavia lei è irremovibile a riguardo e non vuole sentire ragioni… Non è che ne capisca tanto. Non si può proprio discutere con lei… Credo piuttosto che potrebbe dipendere dal lotto e dal tipo di vaccino, dall’età, dalle eventuali patologie pregresse, da come reagirà poi il corpo, dal gruppo sanguigno, dai casi che ci sono stati nel paese specifico, ecc. Se ci pensate anche il vaccino Astrazeneca all’inizio era caldamente consigliato senza alcun limite di età e poi si sa come è andata a finire, eh… Rarissimi effetti collaterali si sono tramutati poi in trombosi… E non soltanto con quel tipo di vaccino, ci sono stati arresti cardiaci, morti nel sonno, miocarditi, ecc. Pure alcuni covidioti hanno avuto paura di Astrazeneca. Altri invece hanno continuato ad incensarlo fino alla morte. Pure le pecore hanno più personalità e spirito critico fu loro. Sarebbe bastato informarsi da chi non ci guadagna qualcosa.

Rispondi a monia Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.