Giulia, 22 anni: “Io non riesco più a reggermi in piedi da quando ho fatto l’iniezione” (FOTO)

Condividi su:

“Posso dire che ne ho le scatole piene? Sei mesi di questa vita di cacca. Sei mesi di visite da dottori, ospedali, pronto soccorso. Analisi quasi ogni settimana se non più volte, esami di tutti i tipi. Dopo aver avuto una diagnosi di miocardite, mononucleosi da sei mesi che non va via (il che è una anomalia che neanche i dottori sanno spiegarsi), ipotiroidismo, febbre tutti i santi giorni da ottobre (ora siamo a maggio!). Sei mesi con dieci pillole al giorno, cure fortissime che mi spaccano letteralmente lo stomaco, arrivo ad oggi, ripeto sei mesi dopo, e invece di migliorare, invece di andare a togliere pillole e diminuire dosaggi, gli esami indicano solo peggioramenti”.

“PCR e VES sempre più alte (indicano che c’è una infezione in atto nel corpo), mi hanno aumentato dosaggi e pillole, tachicardia, battiti a 120 a riposo, nonostante prenda sequacor 4 MG ogni santo giorno, non riesco a stare alzata che mi sento svenire, mi manca il respiro, affanno continuo. Soluzione? Nemmeno i dottori mi sanno dare risposte concrete, non faccio altro che girare come una palla pazza tra cardiologo, immunologo, infettivologo, reumatologo, dottoressa di base e così all’infinito mi sono rotta le scatole. Vorrei solo vivere la mia vita come ho sempre ho fatto. In 23 anni non ho mai avuto problemi di salute, mai! Dopo il vaccino non riesco più a fare una vita normale come tutti”.

Finalmente la mia prima estate dopo la laurea senza studiare, avrei voluto passarla ad organizzare viaggi, a girare per il mondo, così come fanno tutti i ragazzi della mia età. Ho rinunciato a proposte di lavoro all’estero sempre perché non riesco a reggermi in piedi senza non sentirmi svenire, non avere la pressione e i battiti altissimi, fino a non riuscire a respirare. Invece mi attenderà un’estate a cercare ancora di capire che cosa mi stia succedendo, oltre alle diagnosi che ho già avuto. Peccato però che nemmeno i dottori sappiano darsi una risposta”.

Condividi su:

9 thoughts on “Giulia, 22 anni: “Io non riesco più a reggermi in piedi da quando ho fatto l’iniezione” (FOTO)

  1. Spiace! siete corsi tutti come pecore a farvi bucare senza riflettere minimamente su COSA vi stavate inoculando!! questi sono i risultati..gioventu’ rovinata e salute buttata nel cesso per cosa?

  2. perchè non stavate ad ascoltare i “NO VAX” NOI OVER 50 CHE ABBIAMO RESISTITO, CHE ABBIAMO RICEVUTO ACCUSE, CHE ABBIAMO RINUNCIATO AL LAVORO, CHE SIAMO STATI “MULTATI” DA UNO STATO CHE NON TUTELA AFFATTO LA SALUTE ED I DIRITTI FONDAMENTALI DELL’UOMO….. PERCHE’ AVETE AGITO D’IMPULSO, PERCHE’ CI AVETE GIUDICATO COMPLOTTISTI, STUPIDI, IGNORANTI…… SPERO CHE VI RIPRENDIATE….. MA…..

  3. I dottori se ne fregano, basta che ti vaccini e sei a posto. Quante ne ho sentite… Per lo stato se ti ammali a seguito dei vaccini sperimentali covid sei un malato immaginario. Da me una ragazza era vaccinata con due dosi e aveva la febbre alta ma l’ospedale la rimandò a casa. Poi tornò all’ospedale e la ricoverarono ma era già troppo tardi e morì… Cosa hanno da dire su questo i covidioti che amano insultare e farsi beffe di chi la pensa diversamente da loro? Anche sui social (…) Credono di essere gli unici possessori della verità… Ma anche la malasanità uccide… Mi dispiace ma bisognerebbe ragionare prima di andare a farsi inoculare vaccini sperimentali, soprattutto se sei giovane e sana/o. Io sono sotto i 40 anni e anche se continuo a fare la mia solita vita da reietta me ne frego di dar loro da mangiare. In questo caso ci sono più rischi che benefici, soprattutto da me in Sardegna… Credo che bisognerebbe valutare per bene la situazione… Anche dove vivo io tutti i gggiovani sono andati a farsi vaccinare per essere liberi di andare dove volevano ma gli effetti collaterali esistono, checché ne dicano i covidioti lobotomizzati. Magari capitassero a loro però, a chi è cattivo, sarebbe giusto così e invece, muoiono anche i buoni… Valutate rischi ed eventuali benefici. È il consiglio che mi sento di dare. Aguzzate bene l’ingegno e pensate con la vostra testa. Non ascoltate la propaganda nazivax perché è creata ad hoc da chi parla unicamente per soldi ma pensate… Fate esami per verificare la presenza di anticorpi… E rinforzate le difese immunitarie… Pure io ho ricevuto pressioni e la gente mi diceva: ma perché non lo fai questo vaccino? Non ti succederà niente. Io sto bene e anche la mia ragazza che ha patologie. Ho sentito che vogliono multare chi non lo fa”. Ma loro non sono tutti. E i corpi non sono tutti uguali, come nemmeno i lotti e ogni corpo può reagire diversamente… E ne stanno morendo veramente troppe di persone… Poi nel mio paese è morta pure una ragazza di 22 anni ma guai a dire che è stato il vaccino, eh. Se non si vogliono ricevere minacce di morte, insulti, ecc. Addirittura se qualcuno mostra l’aumento di morti improvvise viene sbeffeggiato, ecc…

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.