Giornalista senza vergogna offende la memoria di Camilla: “Non è stata uccisa dal vaccino”

Condividi su:

Ecco quanto sono ipocriti e menzogneri. La giornalaia Antonella Boralevi arriva a negare persino l’evidenza in diretta su Rete Quattro a Dritto e Rovescio, programma condotto da Paolo Del Debbio (un altro noto tifoso del siero genico sperimentale). Nemmeno l’esito dell’autopsia è sufficiente per dire che la povera Camilla Canepa sia stata uccisa dal vaccino anti-Covid. Lei urla: “Fake news, fake news. È falso”. Senza vergogna. Che dire? “Dio perdona loro, non sanno quello che dicono”.

Condividi su:

11 thoughts on “Giornalista senza vergogna offende la memoria di Camilla: “Non è stata uccisa dal vaccino”

  1. Ora i giornalisti (o pseudo tali) ribaltano anche le dichiarazioni dei magistrati. Vale più l’opinione di una vecchia gallina rinsecchita da talk show piuttosto che la perizia di una procura. Questo è il mondo distopico che hanno creato e che gli franerà addosso portandoseli via dalle lucii della ribata, come un gigantesco sciaquone.
    E’ solo questione di tempo, non potete nascondere la merda sotto il tappeto per sempre!

  2. Spudorata, senza alcuna vergogna. Una incompetente assoluta in materie scientifiche, con una formazione accademica in filosofia del linguaggio, e l’inutile qualifica di “opinionista” (ovvero di ciarlatana televisiva perditempo) si permette di fare affermazioni totalmente menzognere e prive di qualsiasi fondamento, su un esame necroscopico rigoroso, che ha accertato al di là di ogni dubbio il nesso di causalità tra la somministrazione di quel siero di AZ e la morte per emorragia cerebrale devastante della povera Camilla Canepa, SANISSIMA prima di quell’iniezione. Una come questa Boralevi deve immediatamente venire indagata e perseguita dalla magistratura per le falsità che scientemente propala. Il patologo che effettuò l’autopsia disse che non gli era mai capitato di vedere una tale devastazione degli organi di un paziente, come quelli della povera ragazza. Le affermazioni di questa ciarlatana delirante sono un’OFFESA GRAVISSIMA alla sua memoria, e sono semplicemente RIPUGNANTI!

  3. Una vecchia RACCHIA senz’arte né parte, assunta al caso giusto per far provocazione e spiace per Del Debbio, ma in questi casi, unica ratio, è cambiar canale.

  4. Le persone verranno considerate per quello che sono…
    Peccato che la giustizia divina nn c’è.
    Perchè se ci fosse questa verrebbe immediatamente bruciata.
    Toccherà al popolo ormai svegliato farlo… nessuno deve scappare.

  5. Camilla è la nostra Dea, è il simbolo della nostra lotta e che nessuno si azzardi ad infrangarne il ricordo!!!

  6. Non si è neanche posta il dubbio che potesse essere in errore. Arrogante e ignorante com il sistme che ci sta governando.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.