Giornalista di sinistra shock: “Stermineremo i non vaccinati”

Condividi su:

Alfredo Faieta, giornalista di Domani, scrive su Facebook: “Un giorno i vaccinati faranno pulizia etnica dei non vaccinati, come nel Rwanda del Tutsi”. Parole ignobili di una violenza gratuita e inammissibile. Salvo poi minimizzare: “Signor Alfredo, gira un post suo in rete dove lei si esprime in modo diciamo pittoresco contro i non vaccinati. È tutto vero? Era una boutade volutamente esagerata scritta sotto il post di un collega amico che conosco da molti anni”. Chiediamo che a questo proposito intervenga immediatamente l’Ordine dei Giornalisti.

Condividi su:

12 thoughts on “Giornalista di sinistra shock: “Stermineremo i non vaccinati”

  1. Noi faremo la stessa cosa coi vaccinati, sono armato e non vedo l’ora di ammazzarne un bel pò di sti pro vax demmerda

  2. Smettiamola di fare il gioco di chi divide per poter continuare indisturbato a portare avanti questo piano criminale, gli idioti e i provocatori lasciano il tempo che trovano. Non trovo la pagina di questo signore su Facebook. Cancellata?

  3. Tutto secondo programma, seminare odio per farci cadere nella trappola. Mi chiedo solo se abbia figli e se li abbia vaccinati, ci darebbe una misura del fenomeno..

  4. Questo giornalista è da radiate dall’ordine dei giornalisti, vada a vendere i giornali, ma non si permetta più di scriverci.
    Dare multa al giornale che lo ha permesso…

  5. … cogliendo l’occasione per fare a tutti voi i miei auguri di Buone Festività, mi preme ricordare che, questa diatriba tra pro-vax e no-vax fomentata dai media mainstream, oltre ad essere totalmente inutile, contribuisce ad inasprire le tensioni tra concittadini, facendo il “gioco del nemico”, che è poi il governo: “dividi et impera”, ricordiamoci del famoso motto latino; perché sostengo, come tanti, che questa diatriba non ha senso? beh, semplicemente perché ciò che stanno inoculando a miliardi di persone non sono vaccini in senso stretto, bensì farmaci genici sperimentali, i cui risultati a medio-lungo termine sulla popolazione non sono al momento noti: per stessa ammissione delle case farmaceutiche che li producono, bisognerà attendere ancora degli anni prima di avere dei dati ufficiali certi. Mi sembra giusto quindi nutrire seri dubbi sulla loro efficacia, sulla base anche dei numerosi casi di reazioni avverse, morti comprese. Su questo sito si possono trovare svariati esempi:
    https://esclusacorrelazione.it/
    Mi permetto di aggiungere che, questo personaggio che non può certo essere definire un “giornalista” serio, Alfredo Taieta, non solo dimostra una gran dose di cattiveria gratuita immotivata, ma dimostra soprattutto una totale ignoranza in materia a dir poco imbarazzante: gente così non merita nemmeno di essere presa in considerazione.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.