Giornalista australiano colpito da pericardite dopo il vaccino Pfizer

Condividi!

Il giornalista di Channel 7 (Australia) Denham Hitchcock ha rivelato di soffrire di una malattia cardiaca come un raro effetto collaterale del vaccino Pfizer contro il coronavirus. Il giornalista di Spotlight ha parlato dall’ospedale dopo che gli è stata diagnosticata una pericardite, un gonfiore o irritazione della membrana simile a una sacca che circonda il cuore che aiuta a mantenerlo in posizione. Dice che la condizione estremamente rara è stata causata dalla sua prima dose di Pfizer che ha ricevuto 25 giorni fa. Lo riporta il sito web perthnow.com.

Hitchcock, che insiste di essere “non anti-vax”, ma “pro-choice”, ha preso la decisione di condividere la sua storia perché come giornalista “sarebbe ipocrita non farlo”. “Verso la fine della seconda settimana il mio cuore ha iniziato a battere forte, mi venivano formicolio alle braccia, estrema stanchezza e una strana sensazione di capogiro”. Entro la fine della terza settimana Hitchcock ha detto che i suoi sintomi stavano peggiorando, con forti dolori al petto, brividi di freddo e un aumento delle vertigini. “25 giorni dopo l’iniezione e probabilmente un po’ in ritardo in ospedale ma eccomi qui con diagnosi di pericardite o infiammazione del cuore dovuta al vaccino Pfizer”.

Condividi!

5 thoughts on “Giornalista australiano colpito da pericardite dopo il vaccino Pfizer

  1. Raro? Curioso venire a sapere che nel 2020, in un video segnalato da un Maresciallo dei CC, si scopre che nel video di uno studio sul presunto vaccino, per pochi secondi, vi erano in una slaid, l’elenco di effetti avversi che, sono poi con il tempo inseriti nel bugiardino …un caso?

  2. Serve far capire al mondo intero che NON si tratta di essere no-vax …bensì, di essere COVID_no-vax.

  3. @Anonimo: esatto, personalmente ho fatto diversi vaccini, dall’antitetanica ad alcuni per malattie esotiche. Senza problemi. Questo siero non me lo inietto per nessuna ragione. Poi se arriviamo alla vaccinazione coatta è un altro paio di maniche…ma non credo si spingeranno a tanto, anche perché tra poco con i vaccinati morti di covid bella stagione invernale e le morti sospette avranno ben alteo a cui pensare.

  4. In need of a Hail Mary – IN CERCA DI UN’AVE MARIA “Le terapie che cambieranno il mondo”.

    “But mRNA is a tricky technology. Several major pharmaceutical companies have tried and abandoned the idea, struggling to get mRNA into cells without triggering nasty side effects.

    Bancel has repeatedly promised that Moderna’s new therapies will change the world, but the company has refused to publish any data on its mRNA vehicles, sparking skepticism from some scientists and a chiding from the editors of Nature”. .

    TRADUZIONE

    “Ma l’mRNA è una tecnologia rischiosa. Parecchie tra le principali aziende farmaceutiche hanno provato e abbandonato l’idea, NON RIUSCENDO a iniettare l’mRNA nelle cellule SENZA INNESCARE SPIACEVOLI EFFETTI COLLATERALI.

    Bancel (Stéphane Bancel, Amministratore Delegato di CEO di Moderna Therapeutics) ha ripetutamente promesso che le nuove terapie di Moderna cambieranno il mondo, ma l’azienda si è RIFIUTATA DI PUBBLICARE QUALSIASI DATO sui suoi veicoli mRNA, suscitando lo scetticismo di alcuni scienziati e un rimprovero da parte dei redattori di Nature”.

    TRATTO DA: https://www.unite4truth.com/post/fda-approves-new-mrna-technology-pfizer-covid-19-drug-without-evaluating-central-risks-more

  5. «Denham Hitchcock ha ricevuto la sua prima iniezione di mRNA Pfizer intorno al 1 agosto, secondo un lungo post su Instagram….»

    Interessante anche leggere i commenti, che si trovano sulla sinistra. Ad esempio questo:

    “Kriss – 2 hours ago
    Let me get this straight: He’d rather have an AZ-induced blood clot. Not much of a journalist”.

    https://thecovidblog.com/2021/09/01/denham-hitchcock-australian-journalist-hospitalized-with-pericarditis-25-days-after-pfizer-mrna-injection-insinuates-astrazeneca-is-safer/

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: