Giorgetti sbotta contro Speranza: “Quando pensi a risarcire i danneggiati da vaccino?”

Condividi su:

Mario Draghi arriva al tavolo circolare del Consiglio dei ministri. L’incontro, il primo dopo l’elezione di Sergio Mattarella, fila via in poco più di mezz’ora. Il premier, prima di iniziare, non lesina sorrisi: entra quando i ministri sono già tutti seduti e decide di salutarli uno per uno, accostandosi dietro alla sedia di ognuno. Appena seduto chiama l’applauso per Sergio Mattarella. “Voglio prima di tutto ringraziarlo per la decisione di rimanere per un secondo mandato. Le priorità che ha espresso cioè la lotta alla pandemia e la ripresa della vita economica del Paese sono le stesse del Governo”. È quanto ha riportato il Giornale.

Una certa irrequietezza di Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo economico, è notato da alcuni mentre interloquisce con il ministro della Salute, Roberto Speranza. Il titolare della Salute parla della proroga delle misure anti-Covid, il leghista sbotta: “E bastaaaa! Come spieghiamo alle categorie?”. Giorgetti ribadisce la necessità di introdurre “una qualche forma di indennizzo o risarcimento per i fragili che hanno riportato danni a causa di effetti avversi del vaccino. È una mia personale sensibilità”, spiega alla platea. Pare che le infami imposizioni di Speranza stiano cominciando, finalmente, a creare le prime crepe tra i ministri.

Condividi su:

16 thoughts on “Giorgetti sbotta contro Speranza: “Quando pensi a risarcire i danneggiati da vaccino?”

    1. ‘Le recenti affermazioni del ministro Brunetta —-> (“Basta far finta di lavorare in smart working”, ndr) <—- gettano nuovo fango contro le lavoratrici e i lavoratori pubblici impegnati nello smart working, considerato dal ministro come una trovata per sottrarsi all'attività lavorativa".

      Per questo il sindacato Usb ha deciso di raccogliere le firme per chiedere al premier di togliere l'incarico di ministro a Brunetta.'

      https://www.repubblica.it/politica/2022/02/04/news/vito_forza_italia_petizione_dimissioni_ministro_brunetta-336487972/

  1. Questi politici sono nella illegalità piu’ totale commetendo il crimine di omicidio e altri danni alla salute alla popolazione con terapie estremamente mal tollerate ed anche mortali.E non vengano a dire che non sono a conoscenza della verità”!
    I dati ufficiali AIFA, tenuti ben nascosti agli italiani da Settembre 2021 ma comunicati ai loro padroni europei, parlano di 120 mila effetti collaterali nelle cavie dei prodotti genici a Dicembre 2021.Considerando che 1 su 6 è grave siamo a 20 mila effetti gravi DICHIARATI, compresa la morte!!.

    Negli USA si calcola che i casi di effetti collaterali da vaccini sono sottoriportati dalle 20 alle 40 volte.Anche se considerassimo un fattore di 10 siamo tranquillamente a 200 mila effetti gravi!!! E’ una strage!!!

    Anche i farmacisti e medici che vaccinano commettono un reato grave poichè nei bugiardini(foglietto illustrativo) dei prodotti genici sperimentali è chiaramente scritto in neretto che sono “medicinali” SOGGETTI A PRESCRIZIONE MEDICA!!! Eppure per un antibiotico fanno i fiscali e ti chiedono la prescrizione!!
    Nessuno di questi mai farà una ricetta dato che dovrebbe rispondere dei tanti danni che questi prodotti tossici creano ed al ministero della sanità(il minuscolo è d’obbligo) fanno finta di non sapere anche della necessità assoluta di una prescrizione.
    Intanto sia farmacisti che medici incassano un tot ad ogni vaccinazione.Purtroppo in Italia è saltato lo stato di diritto e i reati vengono commessi sia dai politici in primis e da masse intere di persone dalla miseria incommensurabile senza che intervenga la magistratura, che stà perdendo ogni legittimità

    Nota;
    (da;assis.it; Medicinale soggetto a prescrizione medica…….Questo si ritiene essenziale perché il cosiddetto “vaccino-COVID-19”, è una sostanza autorizzata dalla Commissione Europea ai sensi del Regolamento (CE) n. 507/2006, in via condizionata e centralizzata con effetto per tutta l’Unione Europea, con rispettiva Decisione di Esecuzione……………….Tale obbligo viene confermato anche dall’AIFA che nella sua determina ha classificato il “vaccino” ComiRNAty come un farmaco che richiede l’esigente prescrizione medica RRL.
    (La sigla RRL sta per Ricetta Ripetibile Limitativa ed è seguita da un numero indicante il centro ospedaliero o lo specialista abilitato a rilasciare la prescrizione.)

  2. Leggete qui quello che scrive il Senatore Ron Johnson:

     Hypertension – 2,181% increase
     Diseases of the nervous system – 1,048% increase
     Malignant neoplasms of esophagus – 894% increase
     Multiple sclerosis – 680% increase
     Malignant neoplasms of digestive organs – 624% increase
     Guillain-Barre syndrome – 551% increase
     Breast cancer – 487% increase
     Demyelinating – 487% increase
     Malignant neoplasms of thyroid and other endocrine glands – 474% increase
     Female infertility – 472% increase
     Pulmonary embolism – 468% increase
     Migraines – 452% increase
     Ovarian dysfunction – 437% increase
     Testicular cancer – 369% increase
     Tachycardia – 302% increase

    https://www.ronjohnson.senate.gov/services/files/FB6DDD42-4755-4FDC-BEE9-50E402911E02?_ga=2.154159992.1347727733.1643915414-1255500261.1638077302

    1. Ecco una versione ridotta della Tavola Rotonda organizzata dal Senatore Ron Johnson (il 24 gennaio 2022) con i principali medici statunitensi sui “vaccini” Covid-19 – e in generale sulla pandemia.

  3. “La raccomandazione del Centers for Disease Control and Prevention per le le donne incinte a ricevere il vaccino contro il COVID-19 si basa su dati limitati, coorti scarsamente abbinate e rappresentazione imperdonabilmente bassa delle donne incinte nel loro primo trimestre.”

    https://childrenshealthdefense.org/defender/cdc-study-wrongly-concludes-covid-vaccines-safe-pregnancy/?utm_source=salsa&eType=EmailBlastContent&eId=055ac3f1-b92f-4165-bc2a-acda9e8cf317

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.