Genova, operaio 42enne ucciso da un aneurisma cerebrale: “Nessuna correlazione col vaccino”

Condividi!

GENOVA – Emanuele Pileggi, lavagnese, lascia la moglie e due figli di 19 e 15 anni. Lunedì era stato visitato al pronto soccorso e trasferito al San Martino, in Rianimazione. Emanuele Pileggi è stato ucciso da un aneurisma cerebrale. Aveva 42 anni ed era capo produzione navale allo stabilimento Fincantieri di Riva Trigoso, a Sestri Levante. Sposato con Michela, padre di Gloria (19 anni) e Riccardo (15), è deceduto all’ospedale San Martino di Genova, dove è stato ricoverato d’urgenza lunedì scorso a seguito dei riscontri avvenuti al pronto soccorso di Lavagna. Lo riporta in data odierna il Secolo XIX.

Condividi!

2 thoughts on “Genova, operaio 42enne ucciso da un aneurisma cerebrale: “Nessuna correlazione col vaccino”

  1. DA TWITTER —–> https://twitter.com/barbarab1974/status/1436394675527692289?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Etweet

    Il Sofista@intuslegens

    “Di noi hanno paura.
    Ma di quelli che si sono fatti due dosi e non vogliono la terza, di quelli hanno il terrore.
    Se non si piegano, salta tutto.
    Il progetto criminale di #bigpharma era vaccinare otto miliardi di persone ogni stagione.
    I corrotti potrebbero non veder più mazzette”.

    TEMO CHE IL VERO OBIETTIVO NON SIANO TANTO LE MAZZETTE, MA UN “LOG OFF” e relativo “LOG ON” DELLA POPOLAZIONE DEL MONDIALE.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: