Genova, insegnante di 32 anni in rianimazione dopo AstraZeneca: emorragia cerebrale

Condividi!

Genova. Un’insegnante di 32 anni che lo scorso 22 marzo era stata vaccinata con Astrazeneca è ricoverata all’ospedale San Martino in rianimazione a causa di un’emorragia cerebrale in un quadro trombotico. La donna avrebbe cominciato a non sentirsi bene ieri e oggi è arrivata al pronto soccorso del nosocomio genovese dopo essere stata trovata in gravi condizioni nella sua abitazione.

Come scrive il giornale locale www.genova24.it, “La Direzione del Policlinico ha attivato – si legge in una nota dell’ospedale – le previste segnalazioni nell’ambito delle procedure di farmacovigilanza verso AIFA”. Il vaccino Astrazeneca era stato sospeso in mezza Europa, Italia compresa, dopo alcuni casi di decessi legati proprio a trombosi, poi la somministrazione è ripresa dopo il via libera di Ema ed Aifa. Proprio di oggi la notizia che il vaccino Astrazeneca è stato sospeso in Olanda.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.