Galli: “A Natale niente abbracci, state distanziati e usate le mascherine anche in casa”

Condividi su:

“In famiglia a Natale bisognerà stare molto attenti: quando si incontrano ragazzi in età scolare o bambini più piccoli con i nonni più fragili ed esposti al virus, anche se vaccinati, il rischio aumenta”. Serve prudenza durante le festività, secondo Massimo Galli, che in un’intervista al Mattino sottolinea che “esiste una quota di vaccinati che per varie ragioni non ha risposto adeguatamente al vaccino e che rischia quando il virus circola di più e rischia soprattutto a causa di chi non si è vaccinato”. Lo ha riportato il sito Adnkronos.

Secondo l’infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano, durante le feste sarebbe opportuno “usare le mascherine finché si può. E a tavola distanziarsi e non impiegare le stesse posate e gli stessi bicchieri. Arieggiare le stanze, evitare di abbracciarsi, controllare con un tampone chi sembra avere anche un solo e semplice raffreddore. Ricordiamoci – sottolinea – che siamo ancora in mezzo a una pandemia e che bisogna stare attenti anche se siamo vaccinati”.

Condividi su:

8 thoughts on “Galli: “A Natale niente abbracci, state distanziati e usate le mascherine anche in casa”

  1. Stai molto attento tu, caro virologo tv dalla testa basculante. Pensa al tuo processo per associazione a delinquere, falso in atto pubblico, e turbativa d’asta, per i tuoi concorsi universitari TAROCCATI. Ma ti rendi conto delle fesserie che dite? Avete sfracicato i maroni a tutti per convincerli a farsi iniettare 3 dosi in un anno, ed ora avete anche il coraggio di raccomandare di mettere la mascherina anche a casa a Natale, perché a volte il vaccino non serve a niente!! Ma andate a zappare, siete ridicoli, con i vostri consigli ora la gente sta molto peggio di prima! FATE PENAAAAA!!!

      1. @Redazione Mi ricorda il famosissimo sketch di Giorgio Gaber: “Goganga”, dove c’era un paziente che andava dal medico perché emetteva un fischietto quando parlava. Il medico gli aveva applicato un apparecchio, ma quando il paziente era tornato il fischio era sparito, ma al posto del fischio erano comparse le pernacchie! Ma questa è la schienzah! Ecco il link al divertentissimo video di Gaber https://www.youtube.com/watch?v=48HIG_WLO1M

  2. Siamo arcistufi delle vostre sciocchezze e non vediamo l’ora di non vedervi piu’, virostar, politici e pseudo-giornalisti tutti.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.