Francia, tunisino uccide poliziotta al grido di Allah Akbar: abbattuto

Condividi su:

Una funzionaria di polizia è stata uccisa a coltellate oggi in Francia, nei pressi del commissariato di Rambouillet, a una sessantina di chilometri a sud-ovest di Parigi. L’aggressore, di nazionalità tunisina, è stato ucciso dagli agenti che sono intervenuti sparando per fermarlo. La poliziotta accoltellata a morte era un funzionario amministrativo e aveva 49 anni. Come spiega l’emittente Bfmtv, è stata pugnalata più volte alla gola. Una fonte della polizia citata da Le Figaro ha riferito che la donna è stata colpita mentre rientrava dalla pausa pranzo. 

L’aggressore tunisino era arrivato in Francia nel 2009 da clandestino ed era stato regolarizzato nel 2019. L’ha sgozzata al grido “Allah Akbar”. Il ministro dell’Interno Gérald Darmanin si recherà sul posto. Così Rai News.

Condividi su:

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.