Eric Clapton: “I vaccinati sono vittime di una ipnosi di massa”

Condividi su:

Eric Clapton ha detto che i vaccinati sono vittime di «ipnosi di massa». «Ho messo insieme i pezzi del puzzle», dice il chitarrista, convinto che la campagna vaccinale abbia ipnotizzato la popolazione. «Quando ho scoperto questa teoria ho iniziato a vedere conferme ovunque». Lo riporta Rolling Stone.

«Ho suonato concerti fino a poco prima del lockdown, ma non ero davvero coinvolto in nessuna battaglia su temi sociali. Ma poi quei tizi al potere hanno iniziato a farmi arrabbiare, e come tutti ho capito di avere degli strumenti per combatterli. Ho avuto una vocazione, e ho deciso di utilizzarli».

Condividi su:

6 thoughts on “Eric Clapton: “I vaccinati sono vittime di una ipnosi di massa”

  1. Non si tratta di ipnosi ma di trasformazione degli umani che hanno ceduto al ricatto vaccinale in UMANOIDI. Purtroppo il disegno è quello di comandare la testa dei “vaccinati” a distanza, con micro-antenne, fatte arrivare nel corpo umano tramite il “vaccino” .

    Ogni dose è un aggiornamento del sistema. PURTROPPO non si riesce più a ragionare con i “vaccinati” : —> sono persi. Li tiene sotto scacco il DIAVOLO. Sembra un filmi dell’orrore. VORREI TANTO FOSSE SOLO UN BRUTTO SOGNO.

    https://rumble.com/vrq85f-clamorosissimo-la-quinta-columna-immagini-del-nanochip-nel-vaccino-pfizer-f.html

  2. I vaccinati, dire ipnotizzati è dire poco…
    Manco le cose più elementari comprendono… ragionare con loro è tempo perso.
    Capisco che la mente possa essere plasmata, ovvero continui a dire la solita balla e questa entra in testa in modo perenne, ma a tutto c’è un limite…
    NO IL LIMITE NN C’È PIÙ

  3. Montaigner ha fatto riferimento al cervello infatti, io li per li non ci ero arrivato perché ancora non avevo visto il video del dottor Delgado. Adesso mi è tutto chiaro: Vengono aggiornati come gli smartphones.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.