Dritto e Rovescio, infermiera: “Qui i ricoverati in terapia intensiva sono tutti vaccinati” (VIDEO)

Condividi su:

In terapia intensiva sono tutti vaccinati”. Durante la trasmissione Dritto e Rovescio di Del Debbio parla un’operatrice sanitaria. Ecco che cosa ha detto: “Sono un operatore sanitario e volevo rispondere al signor Andrea Mandelli. Lei ha parlato del fatto che le terapie Intensive sono tutte piene di persone non vaccinate. Allora, io fino ad oggi alle 4, dopodiché sono stata sospesa, ma fino alle 4 ero in servizio e le persone che erano in terapia intensiva per covid erano tutte vaccinate”. Lo ha riportato quest’oggi ImolaOggi.

Condividi su:

8 thoughts on “Dritto e Rovescio, infermiera: “Qui i ricoverati in terapia intensiva sono tutti vaccinati” (VIDEO)

  1. Uuuuuh, non lo dica a Bassetti! Lui è convinto che le terapie intensive siano piene al 120%, o anche al 250% di non vaccinati. Come è possibile andare sopra il 100%? Per Bassetti e i suoi virologi e zanzarologi questo e altro!

    1. @Nero. Del Debbio è falso, e non mi piace per niente. Finge di stare dalla parte della gente che protesta, ma poi cerca di manipolare il dibattito come piace a lui. D’altra parte, per lavorare a Mediaset e condurre un programma, devi seguire le loro direttive. Giordano è a rischio di chiusura del suo “Fuori dal coro”, perché secondo i vertici Mediaset è troppo dalla parte dei “no-vax” e gli hanno detto che per loro ci sono solo i vaccini. Quindi i vertici Mediaset sono tutti infognati con FI e col governo. Per forza, FI è un partitucolo che non vota più nessuno, e l’unico modo di stare al potere è leccare Draghi a + non posso. Speriamo solo che da queste proteste emerga una nuova informazione, che butti nella spazzatura Mediaset e Rai.

      1. Condivido ogni parola e alla spazzatura se concordi aggiungerei la7 che secondo me riesce a fare persino peggio di rai e mediaset.

  2. ECCO LA CONFERMA DEI DATI

    “Delle prime 5 contee che hanno la più alta percentuale di popolazione completamente vaccinata (99,9-84,3%), i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ne identificano 4 come contee ad “alta” trasmissione. Le contee di Chattahoochee (Georgia), McKinley (Nuovo Messico) e Arecibo (Porto Rico) hanno oltre il 90% della loro popolazione completamente vaccinata e tutte e tre sono classificate come trasmissione “alta”. Al contrario, delle 57 contee che sono state classificate come contee “a bassa” trasmissione dal CDC, il 26,3% (15) ha una percentuale di popolazione completamente vaccinata inferiore al 20%”.

    https://link.springer.com/article/10.1007/s10654-021-00808-7

    TESTO ORIGINALE —-> ” Of the top 5 counties that have the highest percentage of population fully vaccinated (99.9–84.3%), the US Centers for Disease Control and Prevention (CDC) identifies 4 of them as “High” Transmission counties. Chattahoochee (Georgia), McKinley (New Mexico), and Arecibo (Puerto Rico) counties have above 90% of their population fully vaccinated with all three being classified as “High” transmission. Conversely, of the 57 counties that have been classified as “low” transmission counties by the CDC, 26.3% (15) have percentage of population fully vaccinated below 20%”.

    1. “In sintesi, anche se dovrebbero essere compiuti sforzi per incoraggiare le popolazioni a vaccinarsi, ciò dovrebbe essere fatto con umiltà e rispetto. Stigmatizzare le popolazioni può fare più male che bene. È importante sottolineare che ALTRI SFORZI DI PREVENZIONE NON FARMACOLOGICI (ad esempio, l’importanza dell’igiene della salute pubblica di base, per quanto riguarda il mantenimento della distanza di sicurezza, o il lavaggio delle mani, la promozione di forme di test più frequenti e meno costose) DEVONO ESSERE RINNOVATI AL FINE DI RAGGIUNGERE L’EQUILIBRIO TRA IMPARARE A VIVERE CON COVID-19 —-> così come continuiamo a vivere 100 anni dopo con varie alterazioni stagionali del virus dell’influenza del 1918”.

      https://link.springer.com/article/10.1007/s10654-021-00808-7

      TESTO ORIGINALE —-> “In summary, even as efforts should be made to encourage populations to get vaccinated it should be done so with humility and respect. Stigmatizing populations can do more harm than good. Importantly, other non-pharmacological prevention efforts (e.g., the importance of basic public health hygiene with regards to maintaining safe distance or handwashing, promoting better frequent and cheaper forms of testing) needs to be renewed in order to strike the balance of learning to live with COVID-19 in the same manner we continue to live a 100 years later with various seasonal alterations of the 1918 Influenza virus”.

      Published: 30 September 2021

  3. Ah! Sì? Certo è proprio come dice il distruttore della Grecia e mancano ancora pochi mesi…dell’Italia! Si vaccini lui e tutta la sua razza. E si metta il cuoricino nel braccio…però rosso e ben visibile, cosicché i non vaccinati non si avvicinano per il contagio! Verrà la morte e…. avrà gli occhi di costui che ha sulla coscienza un numero imprecisato di morti sparsi per il mondo….a causa del suo criminale operato…eppure nessuno ancora lo arresta! E…. ci scandalizziamo dei casamonica???

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.