Dr. Stramezzi al Governo: “Green Pass e obbligo vaccinale non hanno più senso. Volete toglierli?”

Condividi su:

La variante Omicron ha rimescolato le carte della pandemia. La minore virulenza della nuova variante, a fronte di una maggiore capacità di diffusione, ha minato alle fondamenta la quasi totalità delle misure restrittive introdotte dal Governo. Nonostante il cambiamento di paradigma della pandemia, le restrizioni rimangono invece ancora in vigore e non sono previste all’orizzonte novità dal Governo Draghi.

In particolare la misura del Green Pass appare non più giustificabile dall’andamento dei contagi e dalle difficoltà dei vaccini di assicurare l’immunizzazione dalla variante. Partendo da tali presupposti e dalla sua conoscenza sul campo alla lotta al Coronavirus, il dott. Stramezzi sottolinea con vigore la necessità di provvedere all’eliminazione della certificazione verde e alla cancellazione dei provvedimenti restrittivi legati alla pandemia. “Secondo me e certi virologi importanti (Broccolo, Crisanti e altri) il Green Pass e l’obbligo vaccinale non hanno più senso. Adesso basta, non ha senso andarli a stanare casa per casa come vuole Figliuolo, torniamo ad una vita normale. Le persone non ne possono più, parlo anche dei vaccinati, le persone hanno bisogno di liberarsi di questo biennio. Adesso veramente basta, lasciate in pace le persone e lasciategli libertà. Tutto questo ha portato a una crisi economica peggiore e all’annullamento di molte libertà e dei diritti costituzionali”. Lo ha riportato oggi Radio Radio.

Condividi su:

5 thoughts on “Dr. Stramezzi al Governo: “Green Pass e obbligo vaccinale non hanno più senso. Volete toglierli?”

  1. “CHI NON È VACCINATO MUORE”: TERRORISMO MEDIATICO IN PRIMA SERATA ▷ IL COMMENTO DELL’AVV. HOLZEISEN

  2. Sbagliato dottore. Non è che non abbiano “più” senso. Non lo hanno mai avuto, tranne che per chi vuole instaurare il Nuovo Ordine.
    In troppi non li perdoneremo

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.