Dott. Giorlandino: “Sbagliato vaccinare chi ha avuto il Covid, è gente già immune”

Condividi!

“Le evidenze finora disponibili mostrano che bisognerebbe evitare di vaccinare contro il Covid-19 milioni di italiani che sono già immuni poiché hanno superato l’infezione”. Questa scelta sarebbe importante soprattutto nel momento in cui “le dosi scarseggiano per chi ne ha urgente bisogno”. A spiegarlo è Claudio Giorlandino, direttore scientifico dell’Istituto Clinico Diagnostico di Ricerca Altamedica, che ha guidato una revisione di circa 50 studi sull’immunità indotta dall’infezione da Sars-Cov-2, in pubblicazione sulla rivista Virus Disease.

Inoltre chi ha avuto il Covid sembra avere una protezione maggiore dalle varianti rispetto a chi ha ricevuto il vaccino. Le evidenze quindi, conclude, “indicano di non vaccinare chi ha già avuto il Covid-19. Farlo sarebbe dannoso oltre che inutile, perché si tolgono risorse a chi ne ha urgente bisogno. Bisognerebbe evitare scelte dettate da una ‘medicina difensiva’ e focalizzarsi su dati epidemiologici e statistici riportati da studi scientifici”. Così l’agenzia giornalistica ANSA.

Condividi!

4 thoughts on “Dott. Giorlandino: “Sbagliato vaccinare chi ha avuto il Covid, è gente già immune”

    1. @Orazio —–> Leggi bene —-> Si stenta a credere che ci sia un altro dottore che osa parlare “fuori dal coro”.

      Claudio Giorlandino:

      1) —-> NON sta dicendo che NON si deve vaccinare chi ha avuto il Covid, perché il siero genico è letale …
      2) —-> Dice che NON SERVE VACCINARE CHI HA GIÀ AVUTO IL COVID, FARLO SAREBBE DANNOSO, OLTRE CHE INUTILE.
      3) —-> Dice che SERVE FOCALIZZARSI SU DATI EPIDEMIOLOGICI E STATISTICI RIPORTATI DA STUDI SCIENTIFICI

      Serve capire il messaggio implicito che viene trasmesso: i medici sanno bene chi era Giuseppe De Donno.

      https://www.filodiritto.com/de-donno-il-medico-che-sapeva-battere-il-covid

  1. Min (46:55) «Because the evidence makes it abundantly clear that THERE HAS BEEN NO EFFORT by any pharmaceutical company to COMBAT THE VIRUS. This is about getting people injected with the known-to-be-harmful S1 spike protein. So, the cover story is that if you get an expression of a spike protein, you are going to have some sort of general syntomatic relief.

    But the fact of the matter is, there has NEVER been an intent to vaccinate a population, as defined by the vaccination universe.»

    Min. (49:55) «Well, here is the sad and sober irony: is that I raised these issues beginning in 2002 (after the anthrax scare). And the tragedy is … we are now sitting in a world where we have hundreds of millions of people who are being injected with a pathogen-stimulating computer sequence, which is being sold under what the Patent Office, what the medical profession, and what the FDA in its own clinical standards would NOT SUGGEST IS A VACCINE.

    BUT BY USING THE TERM, WE ARE NOW ACTUALLY SUBJECTING HUNDREDS OF MILLIONS OF PEOPLE TO WHAT WAS KNOWN TO BE BY 2005 AS A BIOLOGICAL WEAPON.»

    T R A D U Z I O N E

    Min (46:55) «Perché le prove rendono abbondantemente chiaro che non c’è stato ALCUNO SFORZO da parte di nessuna azienda farmaceutica di COMBATTERE IL VIRUS. SI TRATTA DI FAR INIETTARE LA PROTEINA S1 SPIKE NELLE PERSONE, PROTEINA CHE SI SA ESSERE DANNOSA. Quindi, la storia di copertina è che se ti iniettano l’espressione di una proteina spike, avrai una sorta di sollievo sintomatico generale.

    Ma il fatto è che NON c’è mai stata l’intenzione di vaccinare una popolazione, come definita dall’universo della vaccinazione.»

    Min. (49:55) «Ecco, la triste e sobria ironia: avevo sollevato questi problemi a partire dal 2002 (dopo lo spavento legato all’antrace). E la tragedia è che … adesso viviamo in un mondo in cui abbiamo centinaia di milioni di persone a cui viene iniettata una sequenza computerizzata che stimula l’agente patogeno, che viene venduta sotto ciò che l’Ufficio Brevetti, ciò che la professione medica e ciò che la FDA nei propri standard clinici NON suggerirebbe ESSERE UN VACCINO.

    MA USANDO IL TERMINE, ORA STIAMO DI FATTO SOTTOPONENDO CENTINAIA DI MILIONI DI PERSONE A QUELLA CHE NEL 2005 SI SAPEVA ESSERE UN’ARMA BIOLOGICA.»

    https://www.unite4truth.com/post/reiner-fuellmich-david-martin-patent-data-destroys-entire-covid-19-government-narrative-video

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: