Dott. Giorlandino: “Il virus ormai è cambiato, questi vaccini non garantiscono nulla” (VIDEO)

Condividi su:

Dott. Claudio Giorlandino (Altamedica): “La terza dose del vaccino non serve perché era tarato su un virus che non c’è più”. “Noi abbiamo un vaccino contro un virus che non c’è più cioè quelli che usiamo in Occidente sono tarati soltanto per eccitare anticorpi contro la proteina Spike che muta continuamente. Le varianti sono dovute appunto a questo mutamento“.

“Chi fa un vaccino tradizionale, e questo non lo è, ha una difesa contro tutte le proteine non soltanto verso questa piccola proteina. E’ giusto vaccinarsi ma per cose che funzionano. Fare una terza dose di vaccino per un virus che è mutato serve a poco. Qualcosetta fanno, ma non ci garantiscono niente. Erano validi nella prima fase, attualmente non servono più. Dobbiamo cambiare vaccino contro tutto il virus“.

Condividi su:

7 thoughts on “Dott. Giorlandino: “Il virus ormai è cambiato, questi vaccini non garantiscono nulla” (VIDEO)

  1. Forse dobbiamo cambiare… e basta. Cioe’, basta vaccini. Ormai e’ evidente che sono inutili in termini di protezione, ma molto dannosi per la salute, specie dei piu’ giovani.

    1. Dei più giovani?… balle!… persona conosciuta settantenne in buona salute mai sofferto problemi cardiaci… morta d’infarto tre giorni dopo somministrazione di seconda dose. Come si può pensare che medicinali in grado di arrecare danni a giovani (di solito in ottima salute e con difese immunitarie intatte) non provochino guai a persone anziane che di solito sono meno resistenti di un giovane. Questa è un’altra stupidaggine che ci hanno rifilato questi criminali… solo perché un giovane che muore improvvisamente fa più notizia ed effetto di un vecchio che schiatta all’improvviso… intento era vecchio!…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  2. Ma poverini … avete visto le facce dei lecca**** governatvi ? Sopraffatti dalla sorpresa ??? Noi siamo mesi che lo diciamo in base agli studi ed alle teorie dei Nobel “rincoglioniti” ma, ovviamente, noi siamo terrapiattisti hahahahahahaha !!! Ma voi lecca**** governatvi cosa siete ??? Solo dei poveri ignoranti unineurali o dei farabutti, crimnali prezzolati? Una risposta sarebbe gradita !

  3. Ma cecchi paone con quale titolo si permette di contraddire un medico? La sua esperienza in ispezioni colon-rettali lo ha reso forse un gastroenterologo? No? E allora, allo stesso modo, dire puttanate filo-governative in tv facendo l’eco a bassetti e altri, lo ha reso forse un medico? Se vuoi contraddirlo devi portare dati e tesi supportate da prove (noi siamo abituati, loro no), altrimenti sei come i bambini che si intromettono nei discorsi dei grandi e vengono mandati a fare i compiti in cameretta.
    La verità sta venendo fuori e quando inizia non si ferma più. Contento di essere nella minoranza degli italiani che non ha abboccato. Noi siamo il 25% da cui dovrebbe ripartire l’Italia, molto sommessamente, ognuno con le proprie competenze e talenti.Sarebbe bello se l’Italia ripartisse dai Dottor Citro, Amici, Bolgan, ecc…da giornalisti che hanno avuto l’intelligenza di non schierarsi troppo per lo meno come Giordano, o come Belpietro e Borgonovo, da intellettuali come la Maglie o anche meno mainstream come il prof. Ratto. Ci sono eccellenze, ci sono ottime persone in Ittalia, per lo più ridotte a una nicchia mentre i leccaculo del sistema occupano i salotti televisivi e le poltrone in parlamento. Sarebbe bello davvero fare un pò di pulizia (nel senso licenziarli, e se è il caso processarli) di tutto il marciume che ha provocato i danni irreparabili (vite perse, attività chiuse, propaganda vergognosa, vaccini sui ragazzini senza conoscerne le implicazioni a lungo termine) degli ultimi due anni.

  4. Il sindaco-medico che dice no al green-pass (accade nella provincia di Treviso). I cittadini di Santa Lucia di Piave vedranno il Sindaco in un gazebo allestito fuori dal Comune.

    Il medico non intende fare un tampone ogni 48 ore. Ma non è un no-vax.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.