Dott. Amici: “I vaccinati son più “pericolosi” dei non vaccinati perché più liberi di contagiare”

Condividi!

Secondo il Dott. Mariano Amici, medico e chirurgo di Ardea, intervistato da Adnkronosl’estensione di validità del Green pass “non ha alcun fondamento scientifico. I vaccinati sono tra l’altro, ed indipendentemente da quanto afferma la propaganda, più pericolosi dei non vaccinati, perché si comportano in modo più libero. La verità è che quanto ho detto lo ammettono anche le Asl, come quella di Palermo Presidio Ospedaliero G.F. Ingrassia e pertanto la verità è che si sta agendo al contrario. Il Green pass lo dovrebbero avere i non vaccinati che invece con la proroga saranno discriminati per ulteriori tre mesi”.

A rafforzare la tesi del medico di Ardea, anche il testo dell’Asl: “In tema di varianti e vaccinazione non è stato registrato alcun cambiamento nelle modalità di trasmissione delle infezioni sostenute da varianti virali mentre è stata dimostrata una loro maggiore diffusibilità. Gli operatori sanitari, nonostante siano stati sottoposti a vaccinazione nella quasi totalità dei casi, devono essere considerati potenzialmente in grado di infettarsi con Sars Cov 2 e di trasmettere il virus. Ciò significa che evidentemente con il vaccino si selezionano le varianti più pericolose e virulente. Dovrebbero dunque essere i vaccinati a non dover accedere a certi esercizi”, conclude.

Condividi!

2 thoughts on “Dott. Amici: “I vaccinati son più “pericolosi” dei non vaccinati perché più liberi di contagiare”

  1. Ci andrà del tempo affinchè anche i più imbecilli lo comprendano.
    A parti ovviamente i danni che questi finti vaccini faranno… OVVIAMENTE.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: