Di Maio diceva: “No a chi cambia partito durante la legislatura” (VIDEO)

Condividi su:

L’ennesima giravolta. Ecco cosa diceva fino a qualche anno fa l’indegno Di Maio: “Se vieni eletto col Movimento 5 Stelle e scopri di non essere più d’accordo con la sua linea, hai tutto il diritto di cambiare forza politica. Ma ti dimetti, torni a casa e ti fai rieleggere, combattendo le tue battaglie. Chi cambia casacca tenendosi la poltrona dimostra di tenere a cuore solo il proprio status, il proprio stipendio e la propria carica”. Quindi ora lui per coerenza dovrebbe dimettersi e tornare a casa, non fondare un nuovo gruppo parlamentare mantenendo la poltrona.

Condividi su:

9 thoughts on “Di Maio diceva: “No a chi cambia partito durante la legislatura” (VIDEO)

  1. non ho parole per descrive questo individuo. io fossi in lui avrei paura ad andare in giro, almeno si VERGOGNI.

  2. Il bibitaro ha fatto carriera e non lo toglie piu nessuno dalla cadrega!
    Essendo un verme che si vende ad ogni evenienza, sara utile in molti casi per appoggiare ogni porcheria dell elit!
    Ora gli ex 5merde dovrebbero baciare il culo ai veri 5**** che da anni combattono internamente e per le strade per buttare fuori dal movimento questi escrementi politici !
    E quelli del blog che attaccavano chiunque poneva in discussione la linea politica dove sono?
    Andranno a rivedere le cagate che scrivevano ?
    E adesso e ancora un momento differente ?
    Di Maio finirai come Masaniello e la gente ti sputera, a te,grillo e le altre merde del M5merde!!!!!!

  3. Pochi giorni fa diceva anche che non intendeva fondare un suo gruppo o partito.
    Ormai mi sembra chiaro che le parole del signor “noi-mai-col-PD” bisogna capirle sempre alla rovescia.
    Se dice che non fara’ mai e poi mai qualcosa, significa che la sta gia’ preparando. E viceversa.
    Evidentemente non si e’ ancora reso conto che il tratto piu’ prezioso di un politico e’ la sua credibilita’.

  4. Il problema non è questo morto di fame bibitaro senza arte nè parte. Il problema sono quelli (tanti!) che l’avevano votato. Io nel 2018 lo dicevo a tutti : “come si fa a votare questi incapaci, che si danno alla politica solo per sbarcare il lunario?” Eppure nel 2018 sui social era pieno di gente convintissima che davvero questi avrebbero cambiato la politica, e migliorato la vita di tutti. Sicuramente hanno migliorato LA LORO. E ci voleva poco: coatti buzzurri come la Taverna, come Di Maio, come Di Battista, ecc. ecc., ma chi mai li assumerebbe? E soprattutto, che programma aveva il M5S, quello del triste comico condannato per omicidio? Ce lo ricordiamo: taglio dei vitalizi, taglio delle auto blu, reddito di fancazzismo, manette per tutti (giustizialismo contrabbandato per riforma della giustizia), ecc. Bastava leggere il “programma” per capire che questi non avrebbero fatto una mazza, e si sarebbero venduti al primo che capitava, pur di tenere il cadreghino. Tra le porcate peggiori di questo corrotto bibitaro di fogna: l’essere andato ai funerali delle vittime del Polcevera promettendo giustizia, e poi avere addirittura votato per ridare concessioni autostradali e altri contratti miliardari ai Benetton (roba da vomitare per giorni!). L’avere promesso nel 2019 in un video che mai sarebbe andato al governo col Pd (quelli dei bambini di Bibbiano, dell’elettroshock) per poi fare un governo con loro meno di un mese dopo. L’avere dimostrato di essere un SOMARO da bocciatura in prima elementare, manco sapeva che Pinochet era cileno (e non venezuelano), e che la Russia non si affaccia sul Mediterraneo. UN CRETINO DI PROPORZIONI COSMICHE, ma che purtroppo è ancora lì perché troppi lo avevano votato.

  5. Io trovo incredibile, la stupidità italiana… Nel 2018, fui l’unico in una riunione nel mio comune in un incontro con questi squallidi individui a fargli le pulci … Ciò che ci siamo scambiati tra me e questo individui, era ben chiaro per chi usa il cervello. Nonostante le mie ammonizioni fondate, gli imbecilli li hanno votati… Come voteranno i partiti che hanno sempre platealmente tradito gli italiani. Loppofinzione in primis.

  6. Vero, troppe incoerenze e incongruenze. In più è pure vaccinofilo. Tuttavia anch’io avevo creduto alla buona fede di questo ragazzo. Non riponevo troppe speranze ma era giovane e sembrava sincero. Erano delle facce nuove. E molti li hanno votati un po’ per rivolta e protesta, un po’ per il reddito di cittadinanza. Io no perché non ne ho diritto vivendo con una madre matta. Ma in questi anni Di Maio l’ho SEMPRE visto troppo asservito al piddì. E me ne dispiaccio. Avevo sperato che vincesse le elezioni e mi ero finalmente interessata alla politica e l’ho sempre difeso dagli insulti, anche un po’ razzisti essendo del sud, ma attenzione: non lo avevo votato. Non c’è nessuno che mi rappresenti veramente, forse quelli di ‘Alternativa’, se non erro sono sempre dei 5 stelle ma non si sentono più rappresentati dal movimento. Il problema è chi votare se poi praticamente governa chi vuole e non cambia nulla. Anzi, per noi peggiora soltanto. Per loro è soltanto una gara a chi arraffa e magna de più… Il mondo del lavoro poi è allo sbando, specie da me. E pensare che c’è chi voterebbe i pidioti soltanto perché sono laureati, così si dice, come se i laureati fossero tutti intelligenti e capaci… Non direi. Mah. Secondo me dovrebbe governare l’Italia chi esercita il volere del popolo e non delle multinazionali, dell’UE, ecc. Mi piacerebbe avere ad esempio un presidente eletto e non uno messo su a favore delle banche, emh emh… Guardate, io non ho più parole, soltanto parolacce…

  7. All’inizio, per “ENTRARE” in politica e per farsi credere, ne ha dette – di cotte e di crude – veramente tante, contro chi palesemente governava CONTRO il popolo italiano, com’è sempre stato del resto, ed io come tantissimi, ingenuamente, credevo in quello che diceva.
    In maniera sentita, infatti, l’ho sempre difeso strenuamente questo IPOCRITA, prendendo le sue parti e cercando addirittura di far cambiare idea a chi lo contestava.
    Non so che dire, più di questo: IPOCRITA, renditi conto della tua inversione di marcia, prendi coscienza della realtà, e comportati da UOMO, finalmente!

  8. Farà la fine dei traditori.
    Peraltro, già nel vecchio Blog di Grillo una vecchietta, Carmina Burina, cioè il sottoscritto, sbugiardava gli imbrogli, le censure e l’autoritarismo di costoro (il blog era tutto falsato, e io scrivevo male apposta per bypassare le censure automatiche), Dunque, è noto che le cose partite male finiscono peggio.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.