Ddl Zan affossato, Fedez sbrocca sui social: “Siete proprio cattivi”

Condividi su:

Il ddl Zan è stato affossato, l’Italia continuerà ad essere uno degli ultimi paesi europei senza una legge contro l’omotransfobia”. Fedez commenta così l’esito del voto che al Senato oggi ha fatto scattare la ‘tagliola’ sul ddl Zan, con lo stop al provvedimento. Il rapper negli ultimi mesi si era distinto per le posizioni assunte sul tema: nel concerto del primo maggio aveva dedicato parte del proprio intervento all’argomento e sul proprio profilo Instagram aveva organizzato un dibattito con Alessandro Zan, primo firmatario e promotore del ddl. Oggi, lo stop. “Bravi tutti”, chiosa ironicamente l’artista sul suo profilo Twitter.

Condividi su:

5 thoughts on “Ddl Zan affossato, Fedez sbrocca sui social: “Siete proprio cattivi”

  1. Fedez può accomodarsi e togliere il disturbo … alle volte non basta nemmeno una influencer famosa … ora servono influencer col cervello, e quelli sono dalla nostra parte !!!!

    1. Ho letto dopo aver pubblicato il mio commento. Complimenti per il tuo dono della sintesi (che io non ho). La pensiamo allo stesso modo credo.

  2. Questa non è una vittoria. A me dei trans e dei gay onestamente non me ne frega un cazzo di niente. Queste sono le battaglie che lasciano al popolo. Scannarci tra di noi su questioni MARGINALI. Se per qualcuno è importante, lo invito a rifletterci bene. Noi ci scanniamo tra neri (e la penso da sempre così non me ne vergogno, pur non identificandomi in nessun partito politico) e rossi su questioni come i gay, l’eutanasia, l’omotranscomecazzosichiama, le droghe leggere…mentre su cose primarie come sanità, economia, moneta, sovranità nazionale, identità, non ci è dato di decidere ma nemmeno di discutere. Loro vogliono che noi discutiamo e ci scanniamo su argomenti come “froci si froci no”, “canne sì, canne no”.Queste sono tutte cose che vengono DOPO! Abbiamo un banchiere liquidatore dell’apparato finanziario eurocratico a capo del governo, media, magistratura completamente controllati. Opposizione che non fa opposizione se non su queste battaglie secondarie e di facciata. A me interessa la mia libertà, il mio lavoro, la mia famiglia. Queste sono le cose primarie per ognuino di noi e le politiche disgraziate di questo governo (avallate da lega e senza vera opposizione dalla finta opposizione) toccano la mia sfera personale direttamente. La mia e la vostra.Io non mi metto a discutere e litigare con un mio fratello italiano perché lui pensa che dovrebbero vendere le canne al mercato o che i trans vadano tutelati. Non me ne frega un cazzo di niente di discutere di queste cose ora. Ora bisogna occuparsi di liberare l’italia da questo pseudogoverno dittatoriale, ridare forza alla magistratura e ripulire i media, anche tramite processi a chi si è reso complice di una propaganda assassina, nessuno sconto. Poi dopo eventualmente si discute anche di altro, ma sempre consapevoli di qali sono le cose DAVVERO IMPORTANTI!

  3. PURA IPOCRISIA.

    – Fedez non si preoccupa che ci siano italiani discriminati per non avere un green-pass? NO, A LUI NON INTERESSA CHE CI SIANO PERSONE CHE PERDONO IL LAVORO, CHE CI SIANO MEDICI CHE VENGONO RADIATI DALL’ORDINE…

    Pura cattiveria, caro Fedez. —> Cerca di fare critica su te stesso, prima di fare il censore con gli altri, please.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.