Dati ISS, il Covid uccide anche i vaccinati: in un mese 509 decessi

Condividi!

Gli ultimi dati del bollettino di sorveglianza dell’Istituto Superiore di Sanità (25 settembre) certificano come si possa morire anche dopo una doppia dose di vaccino. Non solo, a livello assoluto, negli ultimi 30 giorni tra gli ultraottantenni sono morte più persone vaccinate (364) che persone non vaccinate (338). Numeri che si spiegano, come detto, col fatto che oggi ben il 91,6% della popolazione over 80 è vaccinata.

Ma il punto fondamentale è rappresentato dal fatto che il vaccino non è uno scudo totale dalle ospedalizzazione o dai decessi. Insomma, ancora una volta va ripetuto: il vaccino non immunizza. Complessivamente, come si evince dalla tabella nell’ultimo mese in Italia sono morte 509 persone vaccinate con ciclo completo (2+16+127+364) e 877 persone non vaccinate. Lo riporta oggi LaPressa.

Condividi!

One thought on “Dati ISS, il Covid uccide anche i vaccinati: in un mese 509 decessi

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.