Cuoco 33enne si lancia sotto il treno per mancanza di lavoro: tragedia a Genova

Condividi!

Mancanza di lavoro per via della pandemia e difficoltà finanziarie sarebbero le cause della disgrazia che stamane ha registrato la morte del 33enne Stefano La Selva cuoco in un ristorante mobegliese, sui binari della stazione ferroviaria di Moneglia. Mentre la Polfer sta definendo, attraverso testimonianze e videoregistrazioni l’esatta dinamica del mortale investimento da parte dell’Intercity Milano – Livorno in transito, nella cittadina cresce l’apprensione per le difficoltà di centinaia di dipendenti di alberghi e ristoranti chiusi da mesi. Lo scrive telenord.it.

Una disgrazia che rattrista la nostra collettività – ha detto il sindaco di Moneglia Claudio Magro – ristoranti, alberghi, case vacanze sono la base del nostro turismo in ginocchio per il covid. Molti giovani anche provenienti da altre regioni, da anni sono venuti a vivere nel nostro comune per il lavoro non solo stagionale nelle nostre strutture. Ora senza stipendio da mesi hanno difficoltà sia a pagare affitti che avere i soldi per pagare bollette e alimenti”.

Faccio le condoglianze alla famiglia e mi unisco al minuto di silenzio osservato dai commercianti in piazza oggi per il giovane cuoco che si è tolto la vita questa mattina sui binari di Moneglia. La disperazione dovuta alla forzata chiusura di tante attività sta portando molte persone a gesti estremi. Uomini e donne abituati a mantenere con il loro lavoro le proprie famiglie da un anno stanno vivendo un grave disagio economico e sociale. Auspico un immediato cambio di passo da parte del Governo perché una buona parte del tessuto produttivo della Nazione non può essere abbandonato. Se si vogliono evitare altri gesti estremi come quello di oggi è necessario tornare a riaprire immediatamente tutte le attività, ovviamente adottando ogni tipo di protocollo sanitario, perché elargire qualche mancia qua e là è una misura del tutto insufficiente”. Così l’assessore regionale al Lavoro Gianni Berrino.

Condividi!

4 thoughts on “Cuoco 33enne si lancia sotto il treno per mancanza di lavoro: tragedia a Genova

  1. E il PD pensa a ius soli e reddito per migranti. Che delusione. Di noi giovani italiani non importa a nessuno. I nostri nonni sono morti in guerra per cosa?

  2. non solo politici e virologi ma tutte le loro generazioni e un giorno verrà il momento che dovranno pagare il conto

Rispondi a Giovanni Cieol Annulla risposta

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: