Covid, Speranza: “In autunno campagna di vaccinazione di grandi proporzioni in tutta Italia”

Condividi su:

Stiamo preparando una campagna di vaccinazione larga con il vaccino adattato ad Omicron per l’autunno. Le fasce d’età verranno decise a luglio”. Ad affermarlo è il ministro della Salute, Roberto Speranza, in un’intervista a La Stampa. Nel frattempo, rileva il ministro, “però i più fragili – quelli che hanno più di 80 anni, o vivono in Rsa, o quelli tra i 60 e i 79 anni che hanno particolari fragilità – possono fare subito la quarta dose. Per loro il mio appello è di non aspettare l’autunno”. Lo ha riportato oggi l’Adnkronos.

Preoccupato per l’autunno? “Bisogna sempre essere vigili, ma non possiamo pensare di affrontare il Covid come nel 2020. Allora non avevamo vaccini, antivirali, monoclonali. Oggi – sottolinea Speranza – abbiamo molte più armi e ne avremo di ancora migliori con i vaccini adattati. Bisogna essere prudenti, proteggersi, vaccinarsi, ma i numeri delle ospedalizzazioni sia da noi che in Paesi dove si sono superati i 100 mila casi al giorno, come Francia e Germania, dimostrano che la situazione è meno preoccupante”.

Condividi su:

18 thoughts on “Covid, Speranza: “In autunno campagna di vaccinazione di grandi proporzioni in tutta Italia”

  1. Di grandi proporzioni sara quello che prenderai in culo , caro il mio ministro della malattia.
    A te e al tuo enturage non faremo sconti quando sarai alla sbarra!
    Mesi fa potevi cavartela con il non sapevo e non avevamo dati !
    Ma ora con tutti i morti e le razioni avverse , sei un criminale assassino , che uccide il popolo con premeditazione !
    Nessuna pieta per te , come tu non hai nessuna pieta per i poveracci che devono subire il crimine tuo e del parlamento !

  2. ….grandissimo figlio di puttana ! Non MOLLI eh ?!? E fai BENE ! BENISSIMO !!.. non mi piacerebbe, effettivamente, che finisse a “ tarallucci e vino”.. Tu che ti dimetti, ti togli dai coglioni, prendi la pensione e te la godi in qualche isola confortevole.. ! No non sarebbe giusto.
    Molto , ma MOOOLTO meglio QUELLO CHE TI ASPETTA a breve… a breve breve breve.. ADDIRITTURA PRIMA dell’AUTUNNO!!! Proprio come dici tu ! ancora un pochino e ci siamo..DI’ “CHEASE”…..👍👍

    1. Purtroppo non e’ pazzo per niente. Sa benissimo quello che fa e lo fa per i suoi padroni (che non sono il popolo italiano).

  3. La sua famiglia controlla Moderna in toscana !
    verificare se ce conflitto di interessi e dolo!

  4. Questo criminale assassino non si è reso conto che il giochetto di obbligare gli italiani a fare da cavie gratuite obbligate a veleni genici non piace piu’ dopo che hanno visto con i propri occhi i morti e invalidi da “vaccino”.Effetti avversi molto frequenti e gravi ben nascosti dai media della massoneria oligarchica usuraia a cui appartiene questo sociopatico

  5. Nel 2020 avevano ancora Di Donno e Montagnier. Oggi abbiamo ancora LUI. Averlo tenuto ministro è gravissima colpa di tutti i partiti che sostengono il governo, come si fa a votarli ancora? Parlamento no, galera sì.

  6. Ahah povero stronzo di uno scarto subumano, ti ci voglio vedere a vaccinare chi come me non ne ha fatta manco una di dose e sicuro come la merda non ne farà mai!
    Pensa a scappare piuttosto, e in fretta!

  7. Gonfia gonfia, soffia, insisti, ancora un poco, gonfia sto palloncino ancora un pelo…lo abbiamo fatto tutti, e sappiamo sto palloncino che fine faceva una volta raggiunto il punto critico di saturazione d’aria, ecco speranza e tutto sta architettura senza fondamenta sta per emulare quel nostro palloncino d’infanzia!

  8. Vaccino contro una leggera influenza?! Non sta morendo abbastanza gente a causa di questi sieri, eh? Speranza e gli altri servi si devono portare avanti coi compiti affidati loro da kill bill?

  9. Non vi preoccupate, l’oppofinzione è al lavoro per fottervi… a parole sono contro ma poi votano.
    Le ffoo e i magistrati…. quelli sono alle dipendenze per cui questi non gliene frega nulla.

Rispondi a monia Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.