Covid, rivolta Guardie svizzere contro Bergoglio: “Non ci vacciniamo”. E si dimettono

Condividi su:

In Vaticano, è rivolta delle Guardie svizzere contro Papa Francesco. Già, il giuramento di servire fedelmente il Pontefice offrendo, se fosse necessario, anche la vita, non può più essere onorato. Almeno per le Guardie svizzere no-vax, contrarie al vaccino contro il Covid. Si apprende infatti che tre Guardie svizzere contrarie al siero hanno rinunciato al loro servizio in Vaticano. Il punto è che il vaccino, per loro, è diventato obbligatorio su precisa disposizione di Papa Francesco. In tutto erano sei le Guardie svizzere che non volevano vaccinarsi: tre di loro alla fine hanno accettato, le altre tre hanno preferito fare un passo indietro. Lo scrive Libero Quotidiano.

Una vicenda clamorosa di cui dà conto il giornale svizzero Tribune de Geneve. Il portavoce delle Guardie svizzere, Urs Breitenmoser, confermando e commentando la notizia, ha spiegato che tre alabardieri hanno lasciato il loro servizio “liberamente”, mentre altri tre sono sospesi dalle loro funzioni fino a quando non avranno completato il ciclo vaccinale. Per le Guardie svizzere, considerata la loro vicinanza fisica al Pontefice, non sono sufficienti i tamponi: si è ritenuto che il test non bastasse perché potrebbe non rilevare contagi recenti. Insomma, per gli alabardieri l’unica possibilità era il vaccino. E tre di loro hanno detto “no”.

Condividi su:

13 thoughts on “Covid, rivolta Guardie svizzere contro Bergoglio: “Non ci vacciniamo”. E si dimettono

  1. AHAHAHAH! Bravissimi!! Se la faccia lui la punturina. In base a cosa quelli del Vaticano ritengono che i tamponi non servano??? Ma si può essere vaccinati e avere una carica virale anche di 100 o 200 volte più alta, lo sanno almeno?? Grandi guardie svizzere, che Bergoglio pensi al Vangelo, non a volere fare il virologo!!

  2. Inizio ad avere dubbi che pensi anche al Vangelo … forse dovrebbe tornare il VERO Papa, dato che la elezione di Bergoglio non è regolare …

    1. @Pino T.: sì lo pensiamo in molti. Purtroppo il vero Papa si era dimesso, e questo usurpatore non è facile da sostituire. E’ vero che non pensa al Vangelo, altrimenti non si sarebbe messo a fare il rito della pachamama, la statuetta pagana dell’Amazzonia della fertilità. Quello non pensa al Vangelo, e neppure al Vecchio Testamento, altrimenti si sarebbe ricordato del 1° comandamento: non avrai altro Dio all’infuori di me, altro che “pachamama”.

  3. @Pontifex – Pope Francis —> VEDE ANCHE LEI IL DOTTOR MARIANO AMICI, PADRE, QUESTA SERA?

    DA TWITTER Mariano Amici@MarianoAmici https://twitter.com/MarianoAmici/status/1444596707531034624?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Etweet

    «Grazie a tutti degli infiniti auguri per il mio 38esimo compleanno. È un ringraziamento collettivo ma Vi voglio bene singolarmente, siete tutti nel mio cuore! Mariano Amici

    P.S.: questa sera sarò ospite a Controcorrente, il programma di Veronica Gentili» .

  4. Non darei troppo peso a questo qui… inteso il presunto papa.
    Non che anche l’altro sia poi molto diverso… Vi ricordate cosa dissi l’altro papa nel 2016?
    No?
    Allora vi rinfresco la memoria… disse………………….. in pubblico dal suo balconcino…
    Fatti prendere per mano da Gesù bambino, per arrivare al NUOVO ORDINE MONDIALE.
    Detto questo azzeriamo pure la religione.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.