Covid, Napoli: docente di 62 anni muore dopo il vaccino, aperta inchiesta

Condividi!

Insegnante muore dopo la prima dose di vaccino Covid. Annamaria Mantile, 62 anni, insegnante di inglese dell’istituto comprensivo Pavese di Napoli, è deceduta pochi giorni dopo la somministrazione della prima dose del vaccino Covid. La donna, residente in via Bernardo Cavallino, si è vaccinata sabato alla Mostra d’Oltremare. Già dalla domenica ha accusato problemi respiratori e un malessere generale, per poi morire quattro giorni dopo il vaccino Covid. Così teleclubitalia.

I familiari hanno presentato una denuncia ai carabinieri, come spiega l’Agi. Disposto il sequestro della salma e l’autopsia per risalire ai motivi del decesso. L’inchiesta dovrà stabilire eventuali connessioni tra la vaccinazione e la morte della docente, che al momento sono ancora da dimostrare.

Condividi!

One thought on “Covid, Napoli: docente di 62 anni muore dopo il vaccino, aperta inchiesta

  1. Giuro che non capisco una cosa. Sono un uomo di mezza età, in pratica sono un cinquantenne,ne ho viste tante, in questo Paese c’è un governo che dovrebbe governare e indicarci la via per vivere, si spera in modo dignitoso, mentre dall’altra parte c’è un Popolo di rincoglioniti. Si vedono immagini, notizie quotidianamente di persone apparentemente sane giovani e non, le quali dopo essersi fatto iniettare il vaccino, muoiono, a tutti i livelli, infermiere in diretta tv in America, in giro nel mondo bambini 20enni, cinquantenni, mentre Presidenti Usa di circa 80 anni, il Papa, De Luca che sono anziani, si fanno questo vaccino e non gli capita nulla. Una domanda ma loro si sono fatti iniettare il vaccino o una soluzione salina, per convincerci a vaccinare?Perchè insistono a farci vaccinare, mentre loro si fanno iniettare una soluzione salina. Qual’è il fine ultimo che vogliono ottenere, forti del POTERE politico amministrativo e religioso, il nostro totale asservimento a questa vaccinazione. Se questo vaccino fa morire persone sane e giovani, mentre i Potenti che sono vecchi e debilitati, non fa altro che bene, perché non si fanno vaccinare solo loro. Se poi devono dare miliardi alle industrie farmaceutiche per giustificare le tangenti a loro versate, va bene paghiamo miliardi di tasse per nulla, pagheremo i vaccini per nulla. Se poi tutto questo è per rovinare l’Italia ulteriormente o a quanto dicono devono assassinare miliardi di persone, perché la gente non dice nulla e non protesta, perché pensano che asservendoli loro verranno risparmiati? Si rendono conto, che proprio loro sono quelli che verranno eliminati, perché servili e consenzienti. Fate un po’ voi. Ci ha donato il POTERE del libero arbitrio.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: