Covid, muoiono altri tre medici: erano vaccinati con la terza dose

Condividi su:

Il primo: Giuseppe Comodo, 68 anni, medico salernitano del 118 a Pontecagnano, viveva la sua professione come una vera e propria vocazione. Instancabile sostenitore delle terapie domiciliari, aveva soccorso e salvato decine di pazienti. Scriveva sulla sua pagina Facebook dedicata ai malati di coronavirus: “Dormiremo domani, vi saremo sempre accanto”. Comodo è stato stroncato dal Covid all’ospedale di Scafati dove era ricoverato da alcuni giorni. Scettico sulla terza dose, il dottor Comodo si era pubblicamente espresso contro il “booster”. Lo aveva comunque fatto, per continuare a lavorare, come riferiscono i siti locali. Ieri la tragica notizia della sua morte.

Il secondo: aveva 70 anni l’ex colonnello medico della Folgore Alberto Rossi, morto l’11 gennaio scorso all’ospedale di Livorno in seguito a un’embolia polmonare da Covid. Il colonnello Rossi aveva frequentato l’Accademia di sanità militare interforze a Firenze. Aveva anche partecipato a missione internazionali come in Somalia sempre come medico ufficiale della Folgore. Era stato anche impegnato in politica, facendo il sindaco di Fauglia per 8 anni, negli anni ‘90. “Mio padre – ha raccontato la figlia – ha continuato a curare volontariamente chiunque glielo chiedesse, anche pazienti che lo cercavano perché positivi al Covid. Andava a visitarli e li assisteva. Partì per Piacenza nel marzo 2020 come medico volontario per un intero mese nella prima terribile ondata della pandemia. Si è messo a disposizione anche come medico vaccinatore. Il suo esempio ci riempie il cuore di orgoglio”.

Il terzo: il 19 gennaio è morto a 64 anni all’ospedale di Cona, in provincia di Ferrara, il medico Roberto Marescotti. Era ricoverato da alcune settimane in terapia intensiva dopo aver contratto il Covid. Marescotti era stato tra i protagonisti di numerose iniziative di protesta contro il Green Pass. Tuttavia, secondo La Nuova Ferrara si era comunque vaccinato. Durante la pandemia aveva aiutato molte persone a titolo gratuito e prescritto cure domiciliari. Marescotti prestava servizio all’ospedale del Delta di Lagosanto. Lo scrive il Secolo d’Italia.

Condividi su:

12 thoughts on “Covid, muoiono altri tre medici: erano vaccinati con la terza dose

  1. ….all’appello mancano ministri, politici, televirologi, presentatori, filantropi, Pd R, draghi e piccoli di draghi….. resto in vigile attesa sulla riva del fiume…

  2. Il vile affarista sta diventando un vile assassino !
    Ti vaccini 3 volte ti ammali e muori !
    Perche bon vai in televisione a ripetere quello che dicevi l anno scorso !
    Il 5G vedrai te lo metteremo nel culo compresa l antenna !

  3. Praticamente la replica dell’AZT che faceva ammalare di aids. Un “farmaco”, il virgolettato è d’obbligo, che già nel 1967, quando uscì sul mercato come cura per il cancro, fu ritirato immediatamente dalla F&D Administration, per la sua letalita’. Tra le sue vittime più famose, in ordine cronologico, Rock Hudson, Freddie Mercury e Rudolph Nureyev. L’unico ad aver smesso immediatamente di prenderlo, notando quanto lo facesse star male, fu Earvin “Magic” Johnson il quale infatti, è vivo e vegeto. Questa storia che so da decenni ormai, è stata determinante per farmi capire da subito che tipo di affaire fosse la finta pandemia e l’avvento fulmineo dei sieri genici. La storia ripete se’ stessa.

  4. ALLE VOLTE MI CHIEDO SE STO VIVENDO IN UN FILM DELL’ORRORE

    Costretti a “vaccinarsi” per svolgere un lavoro a servizio delle persone che soffrono. —> Altrimenti, radiati dall’Ordine dei c.d. “Medici”.

  5. Non è vero che la Nuova Ferrara ha scritto che il dott. Marescotti di Ferrara si era vaccinato. La Nuova Ferrara ha riportato, testualmente, che: “Non è un segreto che il professionista abbia partecipato alle manifestazioni dei no vax (ma da più fonti pare che una somministrazione l’abbia ricevuta)”. Ha forse avuto UNA vaccinazione, altro che vaccinato, altro che terza dose. Perché raccontate le palle come i bambini? Stopballe! https://lanuovaferrara.gelocal.it/ferrara/cronaca/2022/01/19/news/e-morto-il-medico-marescotti-da-un-mese-lottava-contro-il-covid-1.41143761

      1. Infatti era sospeso:

        “E’ rimasto fermo fino alla fine sulle sue convinzioni ed è morto così. Per quel virus che aveva definito un mostro della fantasia. Roberto Marescotti, era un medico dell’ospedale Delta di Lagosanto, nel ferrarese, ma per le sue posizioni no vax era stato sospeso. E lui, sicuro delle sue idee, ha continuato a fare il medico di nascosto.”

        https://www.free.it/2022/01/23/roberto-marescotti-chi-e-il-medico-no-vax-morto-di-covid-guru-dei-no-paura-day/

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.