Covid, Montagnier doveva testimoniare il 12 febbraio per crimini contro l’umanità

Condividi su:

A quanto apprendiamo da fonti estere, scrive https://mepiu.it, Luc Montagnier doveva testimoniare il 12 Febbraio al Gran Giurì che procede per i crimini contro l’umanità da Covid-19. Le testimonianze degli esperti iniziano sabato 12 febbraio.

Sabato 5 febbraio 2022 gli avvocati hanno pronunciato le loro dichiarazioni di apertura al Grand Jury Procedendo dalla Peoples´ Court of Public Opinion, un tribunale internazionale di diritto naturale. L’avvocato Dr. Reiner Fuellmich dalla Germania ha rilasciato la sua dichiarazione di apertura che includeva una panoramica dei testimoni esperti che testimonieranno davanti al tribunale. Tra queti nomi compare anche quello del Professor Luc Montagnier, recentemente scomparso, avvolto da diatribe tutte mediatiche sull’informazione della sua morte.

Condividi su:

9 thoughts on “Covid, Montagnier doveva testimoniare il 12 febbraio per crimini contro l’umanità

      1. Interessante scoperta!

        Grazie ancora per il tuo prezioso contributo informativo nel sostenere questa lotta per la giusta causa!

  1. Un decesso troppo comodo per essere casuale? De Donno e tanti altri medici nel mondo sono morti in modo molto sospetto e, casualmente, erano tutti scettici sui sieri genici o avevano fatto scoperte scomode a “qualcuno”. Tutto questo mi ricorda il caso del Dr. Kelly che doveva testimoniare con un dossier che avrebbe potuto fermare l’invasione dell’Iraq e casualmente fu trovato suicidato nel bosco qualche giorno prima…..

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.