Covid, ex assessore pisana in terapia subintensiva nonostante le due dosi di Moderna

Condividi!

PISA. «Non ho certezze, ma rifarei tutto da capo. Se non fossi stata vaccinata non sarei qui a raccontare la mia esperienza». Un post carico di sofferenza quello che l’ex assessore a Cascina e in Provincia, Anna Romei, 65 anni, pisana, scrive sul suo profilo Facebook. L’ex amministratrice pubblica è ricoverata per Covid nonostante il vaccino. La fonte di contagio sostiene essere stata una persona no-vax non dichiarata. Lo riporta oggi il Tirreno.

«Eccomi qui – scrive – dopo due dosi di Moderna la polmonite interstiziale e il Covid sono arrivati. Sono in terapia subintensiva. Lo so che il vaccino non copre il cento per cento e che sono stata attenta all’ottanta per cento, ma ignoravo che chi frequentava casa fosse un no- vax non sempre dichiarato. Se non fossi stata vaccinata non sarei qui a raccontare. Ho visto andare via cinque persone in nove giorni, la maggior parte non vaccinata». Romei racconta dall’ospedale che «è dura e angosciante. Vi manderei una foto per vedere la ventilazione con la maschera. Allora basta con le s….e dei “ni” e no-vax. Non ho certezze ma so che rifarei tutto da capo».

Condividi!

7 thoughts on “Covid, ex assessore pisana in terapia subintensiva nonostante le due dosi di Moderna

  1. Quindi lei pensa che nonostante sia finita in terapia intensiva per Covid, il vaccino funzioni…e che la copla se lei è malata sia dei Novax che frequentavano casa sua! Se davanti all’evidenza è capace di dire delle cose del genere cosa vuoi commentare? Spero si riprenda, guarisca e torni a ragionare normalmente con la sua testa, questo è il miglior augurio che posso farle.

  2. Io invece le auguro che quanto le è successo, si concluda in modo meno positivo, visto che lei cara signora non ha remore nel perseguitare con i suoi post tutte quelle persone che la pensano in modo diverso. Se io devo venire ammazzato dal sistema sanitario, perché non avente diritto di cure mediche perché sono scettico della validità del vaccino, altrettanto lei come tutti come lei, dovete vedere i reali effetti del vostro tanto amato vaccino. “chi semina vento raccoglie tempesta”. vede come è facile seminare odio? Speriamo che quel cervello da comunista si svegli.

    1. @Giovanni: Non posso essere d’accordo con te, per quanto gli appartenenti alla sua forza politica mi facciano tutti ribrezzo, da Renzi a Letta passando per Calenda e gli altri. E anche se mi fa sobbalzare che lei possa dire ste cose dall’ospedale non rinunciando a fare propaganda per altro totalmente smentita dai fatti (visto che è in ospedale con polmonite interstiziale nonostante la puntura), comunque non posso augurarmi che le vada male. MA non perché io sia un santo, oppure perché trovi miserabile augurarmi la morte di chi la pensa diversamente da me…proprio perché la sua esistenza in quelle condizioni è la prova che lei ha torto. E sopravvivere è la sua occasione per testimoniarlo e rifletterci e se la perderà, quella sarà una punizione ben peggiore della morte. Tutti hanno una coscienza con cui faranno i conti prima o poi.

    2. Vede Gentile Signore… un grande filosofo, non ricordo il nome, diceva: “le masse non ammetteranno mai di essere truffate dal potere…e odiano coloro che hanno il coraggio di dirlo…” Un saggio detto recita così: “Chi é causa del suo mal, pianga se stesso”

  3. E vai… prendi anche la terza, quarta dose… se alle prime due te la sei forse cavata… alle altre dubito che ti vada bene…

    1. Dovrebbe farla riflettere la storia di Brent Henley, un americano di 63 anni, che dopo il vaccino (24 MARZO 2021) dichiarava; “COVID-19 è cattivo e mortale, MA NON C’È assolutamente alcun RISCHIO nel farsi iniettare i sieri genici”.

      Nelle ultime settimane di vita, aveva iniziato a schernire i no-vax: ——> È DECEDUTO L’8 AGOSTO 2021. ——> https://thecovidblog.com/2021/08/12/brent-henley-63-year-old-louisiana-man-initially-quiet-after-vaxx-taunts-non-vaccinated-in-last-weeks-of-his-life/

  4. PENSI CHE SI TRATTI DI UN GRUPPO DI FOLLI NO-VAX, ANNA? ——–> https://www.lnnmedia.nl/opinie/stop-holocaust/

    «La maggior parte della popolazione mondiale NON si rende ancora conto di ciò che sta accadendo, poiché l’entità di un crimine organizzato come questo VA OLTRE LA LORO PORTATA DI ESPERIENZA».

    LORO, INVECE, LO SANNO BENE. Loro ricordano il nome JOSEF MENGELE.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: