Cosenza, morto il docente 33enne che si era dato fuoco: addio a Francesco Chiarello

Condividi su:

COSENZA – È morto Francesco Chiarello, il docente di 33 anni che il 31 gennaio scorso a Rende (Cosenza) si era dato fuoco davanti la caserma della Compagnia dei carabinieri. Chiarello era ricoverato nel Centro grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli. Il docente era stato sottoposto ad alcuni interventi chirurgici a causa delle lesioni riportate, ma le sue condizioni erano rimaste sempre gravi. Non è mai stato chiarito il motivo che ha spinto Francesco Chiarello a darsi fuoco. Lo riporta TGCOM24.

Inizialmente si era diffusa la voce che fosse un atto contro il Green pass ma è stata la sua famiglia a smentirlo: “Il gesto non è in alcun modo riconducibile ad una protesta per il mancato Green Pass, visto che al nostro parente erano già state inoculate le prime due dosi di vaccino e si era in attesa della terza. Chiediamo, dunque, silenzio e rispetto del dolore e della privacy, purtroppo già ampiamente violata, anche per consentire al personale sanitario di agire nel migliore dei modi e senza alcuna pressione mediatica”.

Condividi su:

One thought on “Cosenza, morto il docente 33enne che si era dato fuoco: addio a Francesco Chiarello

  1. Mi spiace. Mi dispiace davvero tanto.
    Queste cose non dovrebbero accadere mai !!! Nessuno deve essere portato oltre il livello di guardia della disperazione !!
    Gli AUTORI di questo crimine siano ETERNAMENTE MALEDETTI, assieme alle loro DISCENDENZE .Non sono una persona cattiva, ma sono una PERSONA.

Rispondi a Gianna Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.