Confindustria contro manifestanti No Green Pass: “Per ora non dobbiamo fucilare i disertori”

Condividi su:

La ricreazione è finita e anche la pazienza dei cittadini”. Così si è espresso il presidente di Confindustria Alto Adriatico Michelangelo Agrusti, intervenendo alla conferenza stampa organizzata dalla Regione Fvg sulla situazione sanitaria. “Il peso di questa situazione non è solo dei manifestanti perché i dati ci dicono che siamo pochi i vaccinati rispetto ad altre regioni e le persone che vengono da fuori rischiano di farsi contagiare da noi” ha specificato Agrusti chiedendo un intervento radicale. “C’è un reato che va perseguito ed è quello di chi diffonde notizie false e tendenziose volte a turbare l’ordine pubblico”. È quanto riporta oggi ANSA Notizie.

Per il presidente di Confindustria Alto Adriatico, bisogna che “il peso di un’eventuale restrizione gravi su coloro che non sono vaccinati. Se questa è una guerra, questi sono dei disertori. Non dobbiamo fucilare nessuno, ma dobbiamo far pesare la loro diserzione. Non ci saranno più ristori nel momento in cui dovessimo tornare nelle situazioni precedenti perché non ci saranno più i quattrini” ha concluso.

Condividi su:

7 thoughts on “Confindustria contro manifestanti No Green Pass: “Per ora non dobbiamo fucilare i disertori”

  1. Agrusti, vada a delirare altrove! Semmai la pazienza è finita per noi, caro servo di regime!

  2. Cioe’, questo signore (si fa per dire) ritiene che quelli che escono a migliaia a manifestare non sono cittadini? Perche’ non lo dice apertamente, piuttosto, che e’ Confindustria ad aver perso la pazienza. O qualcos’altro…

    1. Loro in pratica sostengono che stanno aumentando i contagi per colpa delle manifestazioni dei No Green Pass. Vogliono che non protestino più…

  3. Qualcuno ricordi a questo individuo che per legge il vaccino NON E” OBBLIGATORIO e che i cittadini non sono soldati. Parli di disertori con Figliuolo e impari a rispettare Costituzione, legge e popolo. E democrazia, se ancora sa cosa sia.

  4. Poi Fiano ha pure il coraggio di affermare che la situazione creatasi in Italia non e’ come quella degli anni 30 in Germania…

  5. Io credo che Agrusti cambierà registro a breve, credo che verrà a più miti consigli. Serve solo PAZIENZA.

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.