Colonnello russo: “Coronavirus operazione terroristica per controllare l’umanità”

Condividi!

«ll fenomeno Coronavirus che viene falsamente definito una pandemia ha bisogno di essere esaminato dalla prospettiva delle potenze globali. È un fenomeno religioso, politico, finanziario, economico e nazionale. Permettetemi di dire che non c’è nessuna pandemia, è una menzogna, va considerata come una operazione strategica globale. È esattamente questo il modo in cui va pensata questa operazione. Questi sono ordini ed esercitazioni delle forze mondiali che sono dietro le quinte per controllare l’umanità […]. ll primo tentativo di portare via quei diritti dal popolo è successo l’11 Settembre 2001. Non molti sembrano ricordarlo che dopo il cosiddetto attacco contro le Torri gemelle, il Pentagono e la Casa Bianca negli USA, la guerra mondiale al terrorismo è stata dichiarata. Le potenze mondiali che sono dietro le quinte hanno creato gli eventi dell’11 Settembre. Adesso hanno un’altra scusa per avere un controllo più grande e sovrastare l’umanità. Ecco perché sono venuti fuori con questa storia del Coronavirus».

Così il colonnello russo Vladimir Vasilievich Kvachkov, ufficiale del GRU (il servizio di intelligence militare russo), citato in Operazione Corona, Colpo di Stato globale, Capitolo II, Cronistoria ragionata della “pandemia” pubblicato nel 2020. Lo riporta lacittanews.it.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.