Camionista colpito da malore mentre guida: salvo per miracolo grazie all’intervento dei poliziotti

Condividi su:

BRINDISI – E’ accaduto sulla statale 379, mentre il tir era in marcia. Gli agenti del commissariato di Ostuni hanno fermato il mezzo e praticato il massaggio cardiaco all’uomo. Scene da James Bond: un agente del commissariato di Polizia di Ostuni (Brindisi) è entrato nella cabina di guida di un autoarticolato in corsa, che procedeva a zig-zag, e ha soccorso l’autista privo di sensi: ha tolto il piede dell’autostrasportatore dall’acceleratore e ha fermato la corsa del mezzo pesante. È quanto ha scritto l’ANSA.

Gli agenti si sono accorti che qualcosa non andava dopo aver visto detriti sulla carreggiata e per le manovre a zig-zag del mezzo pesante. Hanno subito percepito la presenza di pericoli immediati per la circolazione. Sono riusciti a raggiungere il camion, seppur con notevoli difficoltà, uno di loro ha aperto la portiera della motrice all’interno della quale il conducente è stato trovato privo di sensi. Il poliziotto si è quindi introdotto nella cabina, ha spostato il piede dell’autista dall’acceleratore e ha spento il veicolo. Così è stato possibile svolgere le prime manovre di soccorso, praticando il massaggio cardiaco al camionista che, in pochi istanti, ha ripreso parzialmente a respirare in modo regolare. Contestualmente, con l’auto di servizio messa di traverso, è stato possibile bloccare il traffico stradale e permettere l’arrivo dei soccorsi. Il camionista è stato trasferito in ambulanza all’ospedale di Brindisi.

Condividi su:

2 thoughts on “Camionista colpito da malore mentre guida: salvo per miracolo grazie all’intervento dei poliziotti

  1. Io li ho licenziati tutti quelli vaccinati !
    Avete idea cosa puo succedere ad un TIR di 40 ton lanciato a 85 Km in autostrada se l autista muore improvvisamente ?
    Stavolta e andata bene ma chissa in futuro quanti incidenti con scontri frontali a causa di morti da iniezione genica !

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.