Camilla Canepa, l’autopsia conferma: “Trombosi legata alla vaccinazione anti-Covid”

Condividi!

Camilla Canepa, la diciottenne di Sestri Levante (Genova) morta lo scorso 10 giugno dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca, è deceduta per un’emorragia cerebrale collegata alla trombosi post-vaccino. Lo ha accertato l’autopsia, accreditando dunque il nesso tra il siero e il tragico episodio. Ciò che bisogna capire adesso è se la giovane poteva rientrare tra i soggetti ultrafragili per i quali andava esclusa la vaccinazione.

Ambienti investigativi confermano che “il reato di omicidio colposo è al momento a carico di ignoti“. Tuttavia “non è escluso che qualche nome possa essere iscritto al registro degli indagati in tempi non troppo lunghi“. Bisogna comunque ricordare che Camilla soffriva di piastrinopenia autoimmune familiare e assumeva una doppia terapia ormonale. È quanto ha riportato l’Universale.

Condividi!

2 thoughts on “Camilla Canepa, l’autopsia conferma: “Trombosi legata alla vaccinazione anti-Covid”

  1. Italiani continuate a vaccinarvi perché lo dice un moltitudine di presunti artisti che vanno avanti solo perché sniffano cocaina, E sopratutto uno che ha detto “che chi non si vaccina muore”. Continuate a farvi iniettare la morte, continuate così avrete il Green Pass, tra l’altro a cosa vi serve il Grenn Pass se il vaccino vi fa morire, ah ho capito così sarete liberi, per me siete solo idioti. Contenti voi, contenti tutti. Io per solo vedere la foto di quella ragazza, alla quale gli è stata privata la vita, mi viene il vomito solo a pensarvi, mondo Pro vax.

  2. riporto per gli imbecilli…
    In futuro si tratterà di trovare un modo per ridurre la popolazione. Inizieremo con il vecchio, perché appena superano i 60-65 anni l’uomo vive più a lungo di quanto produce e costa caro alla società, poi i deboli e poi gli inutili che non fanno nulla per la società perché ce ne saranno sempre di più, E soprattutto gli stupidi.

    “L’eutanasia prende di mira questi gruppi; L’eutanasia dovrà essere uno strumento essenziale delle nostre società future, in tutti i casi. Ovviamente non possiamo giustiziare persone o allestire campi. Ci sbarazzeremo di loro facendo credere loro che sia per il loro bene …

    ‘Troveremo qualcosa o lo causeremo, una pandemia che colpisce certe persone, una vera crisi economica o meno, un virus che colpirà i vecchi o i grassi, non importa, i deboli soccomberanno, i timorosi e Lo stupido ci crederà e chiederà di essere curato.

    “Avremo avuto cura di aver pianificato il trattamento, un trattamento che sarà la soluzione. La selezione degli idioti sarà così fatta da sola: andranno al macello da soli.

    ‘Infine (e forse soprattutto), poiché nessuna guerra può essere vinta a meno che i popoli che la conducono non la credano giusta e necessaria, e se la lealtà dei cittadini e la loro fede nei suoi valori non saranno mantenuti, le armi principali del futuro saranno gli strumenti Di propaganda, comunicazione e intimidazione ‘.

    – Jacques Attali, globalista ebreo e consigliere del presidente francese François Mitterand, nel 1981

    Insight: The Dirty Secrets Behind Covid-19 – Biblicism Institute (wordpress.com)

Rispondi a Giovanni Cieol Annulla risposta

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: