Cacciari: “Ma quali fascisti e no vax in piazza. È gente stufa di quest’emergenza continua”

Condividi!

Massimo Cacciari: “Sono No vax e fascisti? No, in piazza va gente stufa. Lo Stato punta sull’immunizzazione e ignora le terapie”. Vanno avanti a colpi di emergenza continua. E arriviamo dritti dritti alla Dittatura, contenti di essere vaccinati. Controllati senza libertà e neanche sicuri”. Lo riporta Ortigia su Twitter. Si procede “ad allarmi e diktat, invece di chiedere consapevolezza e partecipazione si produce un’inflazione di norme confuse, contraddittorie e spesso del tutto impotenti” è il duro attacco del filosofo ed ex sindaco di Venezia. Lo riporta oggi il Tempo.

Si chiede poi Cacciari: “Non dovrebbe un cittadino leggere e sottoscrivere prima della vaccinazione l’informativa dello stesso ministero della Salute? Che cosa ne pensa la Scienza del documento integrale Pfizer in cui si dice apertamente che non è possibile prevedere gli effetti del vaccino a lunga distanza, poiché non si sono potute rispettare le procedure previste?”.

“Risponde alla realtà o no che i test per stabilire genotossicità e cangerotossicità dei vaccini in uso termineranno solo nell’ottobre del ’22? Vero o falso che sono aumentati in modo estremamente significativo i casi di miocarditi precoci in giovani che hanno ricevuto il vaccino? Che in Israele e in Gran Bretagna molti dei decessi nell’ultimo periodo sono di persone che avevano già ricevuto la doppia dose è una fake news? Che significa tutto questo? Che il vaccino è inutile, che non dobbiamo vaccinarci? Assolutamente no; significa che deve essere una scelta libera, e una scelta è libera solo quando è consapevole”.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.