Brescia, Elisa muore nel sonno a soli 32 anni: arresto cardiaco

Condividi su:

BRESCIA — Ha chiuso gli occhi e non li ha più riaperti. Se n’è andata stroncata da un malore improvviso, mentre dormiva. È morta così, a soli 32 anni, Elisa Papa. La tragedia si è consumata nella notte tra lunedì e martedì, all’interno dell’abitazione di Bedizzole dove la giovane donna viveva. A trovarla esanime nel letto sono stati i familiari, che hanno dato l’allarme in mattinata. Per lei non c’era più nulla da fare: il suo cuore aveva smesso di battere e ogni tentativo di rianimarla inutile.

Elisa Papa era già morta a causa di un arresto cardiocircolatorio. Non è stata disposta l’autopsia e la salma è stata messa a disposizione dei familiari. Una morte prematura e improvvisa, che ha addolorato profondamente l’intera comunità di Bedizzole dove Elisa era cresciuta ed era molto conosciuta. Una ragazza generosa e disponibile che si dava parecchio da fare: collaborava attivamente con la parrocchia e cantava nel coro della chiesa. SEGUE FONTE

Condividi su:

11 thoughts on “Brescia, Elisa muore nel sonno a soli 32 anni: arresto cardiaco

  1. I documenti ufficiali suggeriscono che il vaiolo delle scimmie è una copertura per i danni causati al sistema immunitario dalla vaccinazione COVID. Non trovate curioso che nell’arco di 50 anni il vaiolo delle scimmie non abbia mai preso piede al di fuori di un paio di Paesi africani, ma che nel giro di due anni dalla presunta comparsa del Covid-19, il vaiolo delle scimmie sia improvvisamente presente in tutte le nazioni occidentali e venga enfatizzato dalle autorità sanitarie pubbliche e dai media tradizionali? Persino il Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha appena scavalcato l’Organizzazione Mondiale della Sanità e ha dichiarato da solo il vaiolo delle scimmie un’emergenza sanitaria di rilevanza internazionale. https://www.vocidallastrada.org/2022/07/i-documenti-ufficiali-suggeriscono-che.html#more

    1. Eppure non specificano mai se la persona fosse inoculata o meno. Boh. Fa riflettere… Omertà spacciata per privacy. Però se non lo fosse stata lo avrebbero scritto a caratteri cubitali… Che poi è tutto da vedere che una persona giovane, forte e sana possa realmente morire di covid-19. Per ora stanno morendo o stando male più giovani a causa dei cosidetti ‘vaccini’ che di covid-19. Infatti per me non ne vale assolutamente la pena. Comunque, io ho addirittura letto che le mascherine possono causare infarti e cancro. Eppure continuano a raccomandarle. Povera ragazza comunque. Ma i genitori? Anche qui da me sono morte persone giovanissime ma ovviamente nessuno ha menzionato i vaccini sperimentali covid-19. Eppure erano tutti inoculati. Forse ammettere che proprio i vaccini sperimentali dei quali si sono completamente e ciecamente fidati con devozione possano c’entrare qualcosa in queste morti sarebbe davvero troppo dura da accettare… Potrebbe trattarsi di paura mista ad omertà. Eppure se io avessi un giovane figlio e dovesse morire all’improvviso non mi darei mai pace e invocherei giustizia, ma vabbè, io sono io. Oppure i covidioti amano dire cose di questo genere: “È tutto normale. Queste morti ci sono sempre state. I vaccini non c’entrano proprio NULLA”. Sono sicura che su Facebook molti covidioti avranno o staranno scrivendo proprio questo, come fanno sempre d’altronde… Ma precisamente loro cosa ne sanno? Come possono fare con assoluta certezza queste affermazioni? Se questi vaccini sperimentali covid-19 possono causare anche arresti cardiaci perché negare a priori che questi effetti collaterali esistano? Non lo capisco proprio. È un po’ come se una persona che conosco si fumasse un po’ di hashish e si mettesse al volante in evidente stato di alterazione e poi avesse un incidente stradale e morisse e dicessi: “Gnooo. Ovviamente la droga non c’entra NULLA, anzi, si è trattato di un semplice caso, può succedere di avere un incidente stradale, è sempre accaduto. Magari è stato disattento, oppure qualcuno gli ha tagliato la strada. E comunque la droga non c’entra GnEnTeh1”. Questo è avere una benda sugli occhi o le fette di prosciutto cotto… In Sardegna i giovani non MUOIONO di certo covid-19 ma bensì di incidenti stradali, tumori e droga… Ma non fa comodo dirlo. Perché lì non avviene il business. Eppure è un dato di fatto. Per non parlare dei covidioti, anche sardi, che appena magari hanno un qualche sintomo influenzale, vedasi mal di gola o tosse sono così ipocondriaci da andare subìto a farsi fare un tampone e le farmacie e la ASL ringraziano. Vedasi: “Non sto bene ma il tampone è negativo”, mi ha scritto un fesso. Ed io: “Esiste anche l’influenza. Non è sparita, eh. Non è che ogni cosa ora è soltanto covid19”. Non esiste altro per loro… Ho anche aggiunto che sono sempre stata bene e non mi farei mai fare un tampone, al massimo quello salivare se strettamente necessario. E lui: “Ma non è affidabile”. Per carità, manco fosse la peste nera… Poi io gli ho scritto che ero immune e lui mi ha scritto che non crede proprio che io lo sia. Ed ha riso. Ho ribattuto che io ho un gruppo sanguigno immune e un sistema immunitario forte e sano, d’altronde nemmeno fumo o bevo, ecc, e si è ammutolito per un po’ e poi mi ha scritto: “Buon per te”. Keep be rosic. Ma poi cosa ne sa? E come si permette di sentenziare sul mio stato di salute? Ma vi rendete conto? Vuole vedere i miei valori nella norma? Con questi covidioti non ne usciremo veramente più… Vivessero nella mia casa forno e avessero delle lesioni da caldo non sarebbero così preoccupati da queste cazzate, sottigliezze… Covidioti che magari fumano come camini, si drogano come dei tossici e bevono come delle spugne di mare ma si preoccupano del covid-19 che è una cosa banalissima nella stragrande maggioranza dei casi. Anche un altro mi ha scritto che ha addirittura il test da fare a casa… Ed è rimasto positivo per circa 15 giorni e questo mi è sembrato bizzarro od un campanello d’allarme dato che i vaccinati rimangono più positivi al virus rispetto ai non vaccinati… Non mi piace chiedere se si siano fatti inoculare ma se fosse così, bèh, al massimo mi vedranno con il binocolo, oppure su qualche cartolina… Piuttosto resto ancora single e mi faccio suora, oppure mi reco all’estero… Poi ieri su Quora la goccia che ha fatto traboccare il vaso, lì parlano moltissimo di vaccini e dei cosiddetti novax. Per me ne sono innamorati oppure li invidiano. Uno scemo ha anche scritto le solite cazzate e mi sanguinavano gli occhi: “I novacse1 direbbero: Ma sei sicuro di essere stato male di varicella o con varicella?11 È per far arricchire l’industria di big Pharma!11” Ahahah. Simpatici proprio, sì, come due mani in cul0 che applaudono… Quel che dà più fastidio è che tendano a ridicolizzare, minimizzare e sminuire in questo modo delle argomentazioni serie e valide. Ad esempio, una persona di quasi 70 anni magari si reca in ospedale perché sta avendo un infarto ma non fanno nulla per l’infarto e anzi, (un tempo la avrebbero salvata, conosco delle persone che fumavano tanto e sono state salvate). Ebbene, a questa persona fanno un tampone che risulta positivo, le prescrivono delle medicine inutili, se non nel suo caso addirittura deleterie, lasciano che le arrivi un altro infarto e che questo le sia fatale e poi la lasciano morire, in preda ad atroci sofferenze, dopodiché viene conteggiata come vittima di covid-19, cosicché da fare in modo che il business non finisca mai. Ma ad essere onesti in realtà è morta di infarto. Altro esempio realmente accaduto e calzante: Una donna di 101 anni viene conteggiata come vittima della covid-19 ma ha tantissime patologie pregresse anche gravi, tra l’altro vive in un ambiente chiuso e angusto assieme ad altre persone, una casa di riposo nello specifico. Verrà sempre conteggiata come vittima della covid-19. Altro caso: Tizio Caio ha 68 anni, ha un cancro piuttosto aggressivo, allo stadio terminale, ma risulterà poi positivo al covid-19 che gli è stato contagiato in ospedale. Anche lui verrà riportato come vittima della covid-19. Ma era anche un fumatore accanito, non faceva sport, non faceva nulla per rafforzarsi e le sue difese immunitarie erano pressoché inesistenti e fortemente cagionevoli e debilitate. Anche lui però verrà conteggiato come vittima della covid-19 ma sarebbe comunque morto di cancro. Secondo voi tutto questo ha senso (?) È normale (?) Pand€mia infinita insomma… Per non parlare del semplice fatto che queste persone erano pure inoculate e che non sono state protette dai cosidetti ‘vaccini’, anzi… Tornando ai vaccini che molti si sono fatti inoculare da bambini mi sembra alquanto strano che delle persone adulte non abbiano ricevuto i vaccini obbligatori che ti venivano inoculati da bambini. E come avrebbero potuto frequentare le scuole se in caso di mancata inoculazione di tutti quei vaccini ti veniva addirittura impedito l’accesso? Boh. Saranno state delle cazzate tanto per parlare bene dei vaccini dato che una madre domandò se fosse giusto fare vaccinare sua figlia di 9 anni con i vaccini ‘regolari’… Anche se sono testati, ma pure quelli potrebbero causare degli effetti collaterali, anche gravi… Ho letto di persone che sono divenute disabili… Ovviamente tutti i covidioti hanno riposto di sì… E anche che se non ti vaccini rischi morte, cecità, ecc, (questo però per i cosiddetti vaccini obbligatori, ci tengo a ribadirlo, ovvero quelli che ci hanno inoculato da bambini). Tuttavia non so se crederci. Seppur esistono persone più compromesse e deboli di altre… Ebbene, tenetevi forte, un covidiota ha addirittura scritto che il covid-19 ti fa diventare nientepopodimeno che immunocompromesso, e alcuni talebani del siero miracoloso erano pure d’accordo. Questa è bella, una cavolata, una balla mai sentita e ovviamente per me non vera. Non i vaccini sperimentali, non il fumo, l’alcol o la droga, no no, il covid-19. Ecco perché certa gente è irrimediabilmente scema e rimbambita… Mi rendo conto che la civiltà non progredirà ma bensì regredirà… Scusate se ho scritto così tanto, non so come io faccia dato che ho pure una sorella con tanti problemi che oltretutto tra le tante cose urla sempre e sbatte in continuazione le porte…

  2. Io mi domando solo una cosa: ma i caxxo di genitori? perchè non richiedono un’autopsia? è cosi normale morire morire di infarto a 32 anni? mah!!

      1. Non sarà per caso che i parenti subiscano forti intimidazioni .. .per non dire minacce esplicite..(?) Ormai dopo quello che abbiamo vissuto in oltre due anni non mi meraviglierei più di nulla.

      2. Secondo me, è un modo per pulirsi la coscienza, sentirsi sbattere la verita’ in faccia li condannerebbe a una vita di rimorsi per non aver convinto la figlia a non inocularsi … vigliacchi!

  3. Non so quanti si sono letti l’epigrafe… curioso che occorre nel caso di visita al morto portare le mascherine.
    o meglio con i dispositivi previsti.
    Questo ti dice tante cose su come questi pensano… o meglio come NON PENSANO.
    A volte sono le piccolezze a far capire certe cose.

Rispondi a Redazione Annulla risposta

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.