Bibliotecario morto all’improvviso per un malore. Diceva: “Meno male che esistono i vaccini”

Condividi su:

MILANO – Un grave lutto ha colpito, a metà del pomeriggio di lunedì, la comunità di San Giovanni in Croce. Si è infatti spento Danio Asinari, che aveva 52 anni. Il decesso sarebbe avvenuto a causa di un malore improvviso mentre Danio si trovava a Milano, dove lavorava nella biblioteca universitaria della Statale.

Al momento ancora non si conosce la data dei funerali: al sindaco Pierguido Asinari e alla famiglia di Danio vanno le più sentite condoglianze della nostra redazione. Danio lascia un altro fratello Fabiano, il papà Tarcisio e la compagna Federica Copelli. Lo ha riportato ieri sera Ogliopo News.

Condividi su:

13 thoughts on “Bibliotecario morto all’improvviso per un malore. Diceva: “Meno male che esistono i vaccini”

    1. Se per caso ti senti uno di loro basta che riprendi a studiare.
      Se rileggi 100volte forse lo capisci quello che voleva dire veramente…ma forse 100 nn ti bastano.

  1. Io ho il terribile sospetto che i vaccinati, quando Kill Bill rilascera’ il nuovo virus al quale i laboratori da lui finanziati stanno lavorando (ce l’ha gia’ pronosticato!) cadranno come pere, perche’ il loro sistema immunitario naturale e’ stato massacrato. Non capisco perche’ quei giudici americani che sono indipendenti (e ce ne sono), viste queste “predizioni” e visto che Kill Bill non e’ Nostradamus, non l’abbiano ancora indagato….

    1. Secondo me esattamente come il covid non ha alcun bisogno di investire soldi per fabbricare nuovi virus: C’è quello dell’influenza stagionale che è gratis e di capillare distribuzione. Diffondere un virus artificialmente è molto più difficile che approfittare di uno naturale e molto più endemico. Peraltro lo stesso Gates qualche giorno fa ha candidamente affermato che il Covid19 si cura come un qualunque virus influenzale.

    2. D’ accordissimo con te; con la riduzione accertata delle difese immunitarie nelle cavie di questi veleni genici tossici, tanto che si parla del V-Aids(sindrome da immunodeficienza legata ai”vaccini”), alla futuro normalissimo virus del prossimo periodo invernale rischiamo una strage di innocenti.Gente che è fidata del governo che serve elites apolidi anticristiane, il cui fine è la diminuzione di una popolazione che a loro non serve nemmeno piu’ per la produzione come negli anni 60.Già una banca anni fa’ aveva affermato che la gente vive troppo.Solo i banchieri usurai e loro compagni di merende pensano di avere il diritto di arrivare a novanta anni.

  2. riproviamo: sono d’accordo con il defunto “è un bene che ci siano i vaccini” infatti in questo modo si screma il mondo da questa gente credulona

    1. Ecco qui il Dottor Stranamore a dar fiato alle trombe.
      Si è solo fidato della scienza, probabilmente sbagliando. Ma chi sei tu per giudicare? Da un tweet del caxx tu capisci tutto di una persona vero? Lo conoscevi per caso? Io si, ed era la persona migliore al mondo e lo dico senza esagerare.
      Aveva ragione: meno male che esistono i vaccini, ma quelli veri, testati anni.
      Come tutti noi ci fidiamo di quello che mettiamo nel piatto senza sapere se arriva dalla terra dei fuochi o da fukujima..cosi lui ha creduto nella scienza. La democrazia funziona anche per i pro vax, non solo x i no vax.
      P.S. nemmeno io sn vaccinato e mi da molto fastidio questo andare sempre contro chi nn si vaccina ma tu fai lo stesso loro errore.

      1. MA CON TUTTI I VERI SCIENZIATI CHE HANNO DENUNCIATO I DANNI CAUSATI DAI “VACCINI” (E CHE ANCORA LO STANNO FACENDO), POSSIBILE CHE NON GLI SIA VENUTO UN PICCOLO SOSPETTO?

      2. a parte chi sei tu, il fatto grave è che chi si vaccina si sente in diritto di obbligare gli altri senza nessun fondamento scientifico e senza informarsi ma solo obbedienza, o credenza, acritica e cieca anche ora che è palese che i vaccinati si infettano, infettano gli altri, si ammalano, vanno in ospedale, si aggravano e muoiono. Tutto qua. sin dall’inizio, io non ho cercato e non cerco di dissuadere nessuno dal fare i cosiddetti vaccini, è questa la differenza con i freevax (e sono circondato da familiari e amici che si sono voluti vaccinare, a parte quelli RICATTATI per poter continuare a lavorare) anche quelli che vogliono vaccinare i neonati: sono problemi loro e della loro coscienza

  3. Aveva ragione. Meno male che esistono i vaccini. Infatti suicidarsi con la pistola è rumoroso e sanguinoso. Buttarsi dal ponte ti lascia spiaccicato sull’asfalto. Impiccarsi è macabro. I barbiturici a volte non bastano e ti salvano. Invece col vaccino è il suicidio perfetto, nemmeno sospettano che uno si sia voluto ammazzare sparandosi nelle vene quei sieri magici…

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.