Bergamo, insegnante muore all’improvviso all’età di 32 anni: aneurisma cerebrale

Condividi su:

BERGAMO – Anna Pizio era originaria di Cazzano Sant’Andrea in Val Gandino e aveva solo 32 anni È morta improvvisamente a causa di un malore (probabilmente un aneurisma) che l’aveva colpita negli scorsi giorni e per cui era ricoverata in ospedale. Purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Anna era laureata in Lingue alla Statale di Milano e aveva vissuto qualche anno in Cina per perfezionare la lingua. Dal 2020 insegnava cinese all’Istituto Romero di Albino che sul suo sito ha pubblicato un messaggio di condoglianze : «Increduli e attoniti, con il cuore gonfio di dolore ci stringiamo ai tuoi familiari, cara Anna, che troppo presto ci hai lasciato. Grazie per quanto ci hai saputo donare: il tuo sorriso, la disponibilità, l’amicizia, l’esempio di serietà professionale rimarranno nei nostri ricordi più cari. Il Dirigente Scolastico, i docenti, il personale e gli studenti con le loro famiglie». La salma è composta presso la Casa del commiato di Albino in via Roma 9, dalle 8.30-12 e 14-18.30. Per accedere è necessario il super green pass. Lo ha riportato l’Eco di Bergamo.

Condividi su:

2 thoughts on “Bergamo, insegnante muore all’improvviso all’età di 32 anni: aneurisma cerebrale

  1. NON SONO NOTIZIE CHE scuotono la coscienza della Sig.ra Draghi, o della Sig.ra Brunetta, solo per citare alcune donne sposate a uomini di potere. POVERA ITALIA.

  2. “I pazienti ricoverati in ospedale con COVID-19 possono morire per eutanasia, se i medici decidono che potrebbero non sopravvivere, ha dichiarato il governo della Nuova Zelanda.

    Il Ministero della Salute ha confermato che il diritto a un’iniezione letale in base a una nuova legge sull’eutanasia potrebbe estendersi ai pazienti in procinto di morire di Coronavirus o che stiano soffrendo in modo insopportabile per le conseguenze di questa malattia.

    In risposta a una richiesta di chiarezza su una legge sull’eutanasia entrata in vigore il mese scorso, il governo ha dichiarato che “in alcune circostanze una persona con COVID-19 può beneficiare della morte assistita …”

    https://catholicherald.co.uk/new-zealand-okays-euthanasia-for-covid-patients/

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.