Avellino, Luigi muore a 32 anni: ennesima vittima di malore fatale

Condividi su:

AVELLINO – Lutto a San Martino Valle Caudina, Luigi è stato stroncato da un malore nel pomeriggio di ieri a soli 32 anni: lascia l’intera comunità nel dolore e nello sconforto. E’ stato proclamato il lutto cittadino a San Martino Valle Caudina, per la morte di Luigi Iollo, 32enne stroncato da un malore fulminante a soli 32 anni. Lutto cittadino indetto dal sindaco, l’architetto Pasquale Pisano per il pomeriggio di oggi, giovedì 28 aprile, dalle ore 16 alle 17, in occasione dei funerali del giovane strappato alla vita nel fiore degli anni. 

La salma di Luigi arriverà da Avellino alle ore 15 e 30 e alle 16,00 prenderanno il via le esequie. Nella camera ardente allestita in una casa funerari ad Avellino, sono tanti gli amici e parenti che stanno raggiungendo i familiari per portare una parola di conforto e tanta vicinanza. Un infarto, un tragico arresto cardiaco avrebbe ucciso Luigi. Questa la probabile causa che ha messo fine alla giovane esistenza di Luigi Iollo. La morte è avvenuta nel primo pomeriggio di ieri. Luigi è stato soccorso ma si trattava di un infarto fulminante. Purtroppo non c’è stato nulla da fare. Il suo cuore non ha retto ed ha cessato di battere. La notizia ha colto tutti di sorpresa in paese e sono tanti i messaggi di ricordo e cordoglio che scorrono da ore sui social. Raggiunto dalla tragica notizia, il sindaco di San Martino Valle Caudina si associa al dolore che ha colpito l’intero paese e formula le più sentite condoglianze alla famiglia di Luigi Iollo. Il 32enne viveva con il padre Ciro, la mamma Rosa, le sorelle Giusi e Sonia in un’abitazione del quartiere Starze in via Falcone e Borsellino. Così OttoPagine.it.

Condividi su:

4 thoughts on “Avellino, Luigi muore a 32 anni: ennesima vittima di malore fatale

  1. C’e’ da mesi un’epidemia di malori improvvisi, infarti fulminanti, miocarditi, morti nel sonno e trombosi nei giovani e giovanissimi, ma i media e il governo continuano a fare finta di niente. Fino a quando glielo lasceremo fare? Quando i morti arriveranno a qualche milione?…

    1. È proprio esattamente quello che dico sempre io, potrei averlo scritto io un commento così.

      Io credo che il punto critico averrà in un periodo futuro non facile da sapere, ma è sicuro che prima o poi arriverà.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.