Ascoli Piceno, Lorenzo stroncato a 18 anni da un malore improvviso

Condividi su:

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ morto a 18 anni, dopo aver accusato un malore. Una terribile tragedia ha colpito la città di San Benedetto, dove il giovane, Lorenzo Squillace, viveva e dove aveva lavorato fino a poche settimane fa come bagnino. SEGUE FONTE.

Tutto è iniziato con un malore e la corsa all’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto. Richiesto anche il trasferimento all’ospedale regionale di Torrette di Ancona, tramite l’eliambulanza, che poi non ha avuto luogo. Troppo gravi però le sue condizioni: il giovane è morto poco dopo l’arrivo in ospedale. Tutte da chiarire le cause del decesso. E’ stato lo stesso personale ospedaliero a richiedere l’autopsia.

Condividi su:

7 thoughts on “Ascoli Piceno, Lorenzo stroncato a 18 anni da un malore improvviso

  1. Nessuno mi toglierà dalla testa che “il personale ospedaliero” ha chiesto l’autopsia per cercare di lavarsene le mani… loro sanno che le chance sono alte… e loro salvano il culo.

  2. Genitori parenti di queste giovani vittime di regime… date sfogo in maniera producente a vostri montanti sensi di colpa… denunciate… denunciate… denunciate… no tutti magistrati sono collusi… sono già partiti primi avvisi di garanzia a carico di boia vaccinatori… queste stragi no devono rimanere impunite… giustizia no vi renderà certo vostri figli ma servirà lenire vostri inguaribili sensi di colpa…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  3. Io se avessi un figlio e dovesse morire così all’improvviso vorrei sapere la verità e non mi darei mai pace… Il mio incubo è dover scoprire altri morti giovanissimi anche in Sardegna e per giunta con più dosi di vaccini sperimentali covid-19 in vena come è già accaduto in passato… Invece di questi ragazzini non si sa mai un emerito cazzo solitamente, né se fossero fumatori, né tantomeno se si fossero fatti cacchinare con le dosi… Regna l’omertà spacciata per riserbo… Ma la maggior parte dei decessi avvengono tra cacchinati, se non addirittura tutti, quindi… Ma quando apriranno gli occhi? Pure in Sardegna molti sono ancora addormentati… E dire che vi sono addirittura i covidioti che vorrebbero introdurre l’obbligo pure per i giovani… Come se a causa dell’introduzione del greencazz non fossero già andati in tantissimi a farsi in(o)culare con più dosi… Conosco molti cacchinati con 3 dosi e addirittura 4… Ma non conoscono il significato delle 3 paroline ‘rapporto rischi-benefici’? Boh. Non si rischia ‘soltanto’ una miocardite potenzialmente mortale ma anche arresti cardiaci, malattie autoimmuni, ecc. E non ne vale assolutamente la pena dato che i giovani NON MUOIONO di certo a causa del covid-19… MAH. Che tristezza…

  4. Questa è strage, strage di stato. I giovani muoiono a migliaia, ma mai una sola correlazione con la lurida acqua di fogna che gli hanno iniettato. Complici e criminali i giornalisti, la laida e mafiosa classe medica, sempre omertosa, i politicanti massoni, corrotti e marci fino all’osso, il popolo stesso, ipocondriaco e plagiato, la magistratura, che non interviene in alcun modo e le dannate virostars ben pagate da Big Pharma e Davos. Avete sulla vostra sporca coscienza tutti questi poveri morti. Maledetti assassini.

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.