AIFA: convocata riunione straordinaria il 25 febbraio per il via libera alla quarta dose

Condividi su:

E’ fissata per il prossimo 25 febbraio una riunione straordinaria della commissione tecnico scientifica dell’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) e, secondo quanto si apprende, in quella occasione dovrebbe essere esaminata la possibilità di autorizzare la quarta dose del vaccino covid ai soggetti fragili. L’esame dei dati sarà avviato in seguito alla richiesta del Ministero della Salute. Alcune regioni, come il Piemonte, avevano già posto la questione al Ministero. Lo scrive ANSA.

Dopo una nota del Ministero della Salute notificata alla Regione Piemonte la scorsa settimana, erano stati convocati 58.000 piemontesi con immunodepressione che avevano ricevuto la terza dose da oltre 120 giorni. Sabato 12 febbraio, però, c’era stato il dietrofront del Ministero in quanto non era ancora pervenuta alcuna autorizzazione alla quarta dose da parte delle autorità preposte, Agenzia Europea del Farmaco (EMA) ed AIFA. Nel frattempo il pasticcio era già stato consumato perché alcuni “fragili” convocati avevano già ricevuto la quarta dose. L’assenza di un parere sulla quarta dose ha portato per ora il Governo a rendere illimitato il green pass ma con la quarta dose la scadenza illimitata verrebbe meno.

Condividi su:

6 thoughts on “AIFA: convocata riunione straordinaria il 25 febbraio per il via libera alla quarta dose

  1. Eh, eh, presto anche i triplodosati si ritroveranno no-vax senza green-piss. Sperando che non defungano prima per il massacro del sistema immunitario che stanno subendo.
    Siamo in presenza di un vero e proprio genocidio, il CTS dovrebbe stare tutto davanti a un tribunale, meglio ancora davanti a una corte marziale per crimini contro l’umanita’. Loro e tutta la cupola guidata da Kill Bill.

  2. Per capire il giro di soldi che si possono generare intorno all’ AIFA di Speranza, basta pensare che sono loro che approvano i farmaci costosissimi delle industrie,miliardi di euro che ovviamente vengono scaricati sul SSN e quindi le paghiamo indirettamente con tasse allucinanti.
    A volte questi prodotti approvati non sono superiori a prodotti oramai generici e a volte sono sostanze geniche ad elevata tossicita’ e mortalita come questi “vaccini”.

    Con i 38.983 morti e 3.530.362 danni dai “vaccini” COVID nel database EudraVigilance(EMA) e malgrado stia emergendo il V-AIDS cioe’ la sindrome da immnuodeficienza aquisita da “vaccino” i,l’AIFA vuole consigliare alle “persone fragili” o immunodepresse una 4a dose???!!!!

    In India l’equivalente dell’ AIFA ha bocciato la registrazione pfizer sia perchè i dati sugli effetti collaterali vanno ancora approfonditi e sia perchè Pfizer voleva che qualsiasi costo di questi effetti avversi fosse garantito dai beni del governo indiano.Si vede come gli indiani sono gente seria!!

    I membri dell’ AIFA vanno assolutamente indagati per attentato alla salute degli italiani e strage. Oramai siamo a decine di migliaia di morti o invalidi con questi prodotti tossici in Italia mentre loro dicono che a Dicembre 2022(dati tenuti nascosto per oltre un mese) i morti sono 22 quando sono stati 800 i morti segnalati all’ AIFA dopo “vaccinazione”.E ricordiamoci che solo una piccola parte viene comunicata dato che spesso non si correla o il medico ha paura di segnalare l’eventro avverso pena ritorsioni.Tra i 22 morti guarda caso vi sono solo ottantenni e nemmeno la Camilla Canepa diciottenne è inclusa, sebbene un tribunale ha stabilito il nesso!!Hanno anche usato altri vari trucchetti tra cui escudere qualsiasi morto dopo 14 giorni dall’ iniezione quindi se uno và in coma dopo il veleno e muore al 15° giorno viene da loro escluso!

  3. Scenarieconomici.it-attualita’ -Febbraio 8, 2022

    Le liste dell’orrore: 38.983 morti e 3.530.362 danni dai vaccini COVID nel database EudraVigilance(EMA) al Gennaio 2021

    Sul totale degli infortuni registrati, quasi la metà di essi (1.672.872) sono danni gravi.

    “La gravità fornisce informazioni sul sospetto effetto indesiderato; può essere classificato come “grave” se corrisponde a un evento medico che provoca la morte, è pericoloso per la vita, richiede il ricovero ospedaliero, provoca un’altra condizione importante dal punto di vista medico o il prolungamento del ricovero esistente, provoca disabilità o incapacità persistenti o significative o è un’anomalia congenita / difetto alla nascita.

    Ecco i dati riepilogativi fino al 29 gennaio 2022.
    Reazioni totali per il vaccino mRNA Tozinameran (Comirnaty) da BioNTech/ Pfizer: 17.578 decessi e 1.704.757 lesioni
    Reazioni totali per il vaccino mRNA mRNA-1273 da Moderna: 11.008 decessi e 543.543 danni
    Reazioni totali per il vaccino AZD1222/VAXZEVRIA da Oxford/ AstraZeneca: 7.977 decessi e 1.154.757 danni
    Reazioni totali per il vaccino COVID-19 JANSSEN da Johnson & Johnson: 2.420 morti e 127.305 danni

    PS;
    -negli altri paesi europei si fà sorveglianza attiva mentre qui il politburo AIFA ha stabilito la sorveglianza passiva!!
    – molti eventi avversi non vengono nemmeno segnalati

  4. Tutti questi responsabili li vedrei bene davanti ad un tribunale penale internazionale (ancorché davanti ad un plotone di esecuzione). ..

Rispondi

© 2019-2022 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.