Agrigento, operatore sanitario 52enne muore dopo vaccino per emorragia cerebrale

Condividi!

LICATA – Ancora una morte sospetta a seguito di vaccino anti-Covid. Siamo a Licata, in provincia di Agrigento, dove un operatore sanitario di 52 anni sarebbe morto nelle scorse ore a seguito di un malore. A riportare in esclusiva la notizia sono i colleghi di La Sicilia, oggi in edicola. Il 52enne lavorava in una casa di riposo di Palma di Montechiaro: alcuni giorni fa, così come i suoi colleghi, avrebbe ricevuto la prima dose del vaccino anti-Covid AstraZeneca. Così newsicilia.it/agrigento.

Malore dopo il vaccino somministrato qualche giorno prima. L’uomo, a seguito dell’intervento dei sanitari del 118, è stato trasportato all’ospedale San Giacomo d’Altopasso, per poi essere trasferito in elisoccorso al Policlinico di Palermo, dove sarebbe deceduto poco dopo per emorragia cerebrale. A sporgere denuncia sarebbero stati i familiari. La Procura avrebbe già avviato delle indagini.

Condividi!

Rispondi

© 2019-2021 Stopcensura.online | Tutti i diritti riservati. Le pubblicazioni sul sito web non hanno alcun carattere di periodicità.